La DIA sequestra beni per 12 mln di euro a imprenditore di Vita [VIDEO]

L'uomo è attualmente agli arresti domiciliari a seguito dell’operazione “Phimes” del 2020

Beni per un valore di oltre 12 milioni di euro sono stati sequestrati dagli uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Trapani in esecuzione del decreto emesso del Tribunale di Trapani, a Francesco Isca, imprenditore di Vita attivo nel settore dei lavori edili e della produzione e commercializzazione di calcestruzzo.

L’uomo è attualmente agli arresti domiciliari a seguito dell’operazione “Phimes” del 2020 nell’ambito della quale emerse l’esistenza di un patto corruttivo con un ispettore della Polizia Municipale di Calatafimi Segesta che avrebbe agevolato l’attività economica delle società riconducibili all’imprenditore.

Secondo gli inquirenti, la pericolosità sociale di Isca emerge dal legame con Leonardo Crimi, capoclan dell’omonima famiglia mafiosa dal quale l’imprenditore avrebbe ottenuto sia le risorse finanziarie per avviare ed alimentare le proprie aziende sia la “copertura” mafiosa per espandersi sul mercato, imponendosi nei lucrosi affari legati alla realizzazione delle grandi opere pubbliche a danno di imprese concorrenti.

Il clan mafioso avrebbe, dal canto suo, ricavato una serie di vantaggi, accrescendo la propria capacità di penetrazione e controllo delle attività economiche nel territorio di riferimento, ottenendo non solo denaro ma anche possibilità di lavoro per imprese e persone appartenenti all’organizzazione.
Diversi collaboratori di giustizia, inoltre, hanno riconosciuto Isca come portatore degli interessi delle cosche mafiose siciliane nel contesto criminale di Calatafimi, Vita e Salemi.

Il sequestro riguarda sei società operanti nel settore edile, produzione di calcestruzzo, noleggio di macchine ed attrezzature per lavori edili e quella che gestisce l’intera area parcheggio e servizi nei pressi del Parco Archeologico di Segesta, 17 rapporti bancari, 128 beni immobili e terreni e 27 automezzi. GUARDA IL VIDEO

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano