La Cultura al centro dello sviluppo, un convegno a Trapani [AUDIO]

A condurre i lavori sarà l'assessora comunale Rosalia d'Alì

“Lo sviluppo locale a base culturale”, questo il titolo del convegno in programma a Trapani il prossimo 1 ottobre, a partire dalle 16, al Chiostro di San Domenico.

L’iniziativa, nata sulla scia del lavoro fatto dall’amministrazione comunale in occasione della candidatura di Trapani a Capitale italiana della Cultura, si propone di illustrare analisi e proposte per un rilancio della cultura come fattore di coesione e valorizzazione del territorio trapanese.

Nell’occasione saranno presentati i contenuti del Rapporto annuale di Federculture. Trapani, insomma, vuol tener fede al Patto per la Cultura e fare di questa il perno su cui proseguire per il suo sviluppo sociale ed economico.

“Come il nostro Rapporto dimostra chiaramente con dati e ricerche aggiornati, il settore della Cultura è stato tra i più colpiti dalla crisi, conseguente la pandemia – sottolinea Andrea Cancellato, presidente di Federculture -. Oggi si vedono segnali di ripresa ma tutti gli attori del settore devono essere coinvolti e sostenuti per rilanciare in modo duraturo, a livello nazionale e nei territori, l’offerta culturale da un lato e la partecipazione dei cittadini dall’altro. Come Federculture – conclude Cancellato – ci siamo impegnati perché il settore culturale fosse incentivato a tutti i livelli con interventi strutturali, alcuni già operativi come il Fondo Cultura realizzato con Cassa Depositi e Prestiti e Istituto per il Credito Sportivo, altri per cui abbiamo elaborato proposte puntuali: detrazione delle spese fiscali, unificazione delle aliquote IVA, allargamento dell’Art bonus, committenza pubblica”.

Tra i relatori dell’incontro – che sarà condotto dall’assessora d’Alì – oltre al presidente di Federculture, ci saranno Angelo Piero Capello, direttore del Cepell, il Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, e Stefano Baia Curioni, presidente docente all’Università Bocconi di Milano e presidente della Commissione di valutazione per la Capitale italiana della Cultura.

Ecco cosa ha detto alla redazione di Trapanisi l’assessora comunale alla Cultura Rosalia d’Alì. Per ascoltare schiaccia PLAY