Istituire un Museo del Mare, il cultore Luigi Bruno lancia la proposta [AUDIO]

Un museo come “strumento dinamico” per la conoscenza della storia del nostro mare, un legame tra passato e presente

Trapani: una città marinara, una città tra due mari, una storia fatta di guerre puniche e crociate. Trapani, una città che così ricca di cultura marittima non ha un Museo del Mare. La domanda del presidente dell’Associazione Salviamo la Colombaia, Luigi Bruno è allora: perché non esiste un Museo del Mare?

Possessore di moltissime conchiglie del Mediterraneo, dei mari tropicali e conchiglie fossili, Luigi Bruno dirigeva il Museo delle Conchiglie a Erice, ormai chiuso da tempo. L’esigenza del cultore è proprio quella di aprire un Museo del Mare che possa raccogliere le sue conchiglie, ma anche reperti storici del mare e dei suoi prodotti, della navigazione e di naviganti, di documentazioni storiche e letterarie; tutto ciò che possa trasmettere a giovani e turisti la “Cultura del Mare”. “Un legame tra passato e presente”, lo ha definito così Luigi Bruno, ai microfoni di TrapaniSì.it.

Per ascoltare l’intervista schiaccia PLAY:

 

Lettera aperta del presidente dell’Associazione Salviamo la Colombaia, Luigi Bruno:

Perché a Trapani un Museo del Mare
Come Museo antropologico del mare
La istituzione di un Museo del Mare nella nostra città potrebbe sembrare anacronistico se si considerano le problematiche della nostra Municipalità attanagliata da molteplici problemi alcuni dei quali, pare, siano insormontabili. Ma tale istituzione servirebbe a confermare la cultura di un popolo del “mare”. Trapani una città che vive nel mare e del mare ha profonde tradizioni marinare ed affonda le proprie radici in un passato remoto motivo per il quale  si rileva ormai, in maniera alquanto intransigente, la necessità di una raccolta di reperti  storici del mare e dei suoi prodotti, della navigazione e di naviganti, di documentazioni storiche e letterarie (poesie e racconti dialettali) tenendo presente la storica pesca del tonno, di tipologie di imbarcazioni con  particolare riferimento a quelle a vela, dell’iconografia marinara per un significato profondo e per gli aspetti fondati di un progetto di ricerca per dare al concetto di museo una chiave di lettura che coniughi il luogo museale al più  largo sistema della memoria cittadina  e, bisogna ricordare, che precursori  di  alcune  storie, come traccia,  potrebbero essere rappresentati  dal racconto delle gare tra le imbarcazioni nel nostro tratto di mare realizzate da Enea a Trapani (Eneide Libro V) e dai racconti di molti  viaggiatori stranieri, in tempi più moderni, i quali  hanno fatto risaltare, in tutto il mondo,  l’importanza del nostro mare e  della  sua storia. Il tutto come “strumento dinamico” per la conoscenza della storia del nostro mare. Riportando  quanto fatto è stato fatto  rilevare dal Museo del Mare di San Benedetto del Tronto, “sarebbe opportuno affrontare in maniera antropologica l’uomo e la cultura del mare” in quanto  il patrimonio antropologico delle nostre tradizioni ha un valore del quale non possiamo più farne a meno.  La nostra città che ambisce al riconoscimento di città italiana della cultura può “offrire” soltanto monumenti, chiese, spiagge, sole ed altro di utilitaristico (materialistico), bellezze incommensurabili e incontestabili, ma la cultura del mare non è stata mai tenuta nella opportuna considerazione. Pensate ad un Museo del Mare come punto di riferimento, come polo di attrazione  per studiosi e turisti  e come parte integrante della storia e dell’identità trapanese. Nel contempo è necessario fare  ricordare che fino a 20 anni  fa il Liceo Classico di Trapani possedeva  una grande  raccolta di animali imbalsamati (quindi un Museo) compresi foche, pesci  e volatili marini  e che a causa di una cattiva manutenzione sono stati dispersi o distrutti determinando così  la perdita di un patrimonio  di inestimabile  valore storico e culturale. Probabilmente a quel tempo non esisteva l’idea di  un Museo vero ed in particolare proprio di un Museo che si interessasse alla memoria marinaresca di intangibile valore. A questo punto è difficile comprendere il perché nessuno si è  mai assunto l’onere di far comprendere l’esigenza attuale di tale  Museo. Abbiamo rilevato alcuni dei Musei del Mare esistenti in Italia: Trieste, Genova, Napoli, Pescara, San Benedetto del Tronto e Reggio Calabria ed in Sicilia: Messina, Gela, Palermo, Milazzo; ciò  sta a dimostrare lo spiccato interesse di  altre città ed altre popolazioni. Probabilmente questo escursus su  una improbabile  “richiesta”  non sortirà alcun effetto perché come si sa non è un problema che “interessa” o che non “rende”.  Intanto io ci ho provato e ho cercato di farlo rilevare.
Pertanto:
«Voce dal sen fuggita
Poi richiamar non vale
Non si trattien lo strale
Quando dall’arco uscì». (Pietro Metastasio, Ipermestra, atto II, scena I).

E come disse Orazio “Nescit vox missa reverti” – ciò che è detto non può tornare indietro. Chissà, se avremo la possibilità di  annoverarlo fra le nostre “meraviglie”.
Luigi Bruno

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
Lunedì 17 giugno al Baglio Elena con esperti, politici e tecnici
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano
Sindaci e Rete Territoriale per l'inclusione sociale hanno approvato le programmazioni delle quote assegnate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
I poeti, provenienti da tutta la provincia di Trapani, declameranno le loro opere