Isole minori, obbligo di servizio pubblico per i collegamenti integrativi

Nell'attesa della definizione della nuova gara di affidamento

Emergenza rientrata: i collegamenti integrativi con le isole minori saranno garantiti come obbligo di servizio pubblico. Sarà la Regione Siciliana a coprire i relativi costi. Questa la soluzione individuata dal governo Schifani per evitare la riduzione delle corse da e verso gli arcipelaghi siciliani – dopo lo stop annunciato dalla compagnia di navigazione – nell’attesa della definizione della nuova gara per affidare il servizio per la continuità territoriale con navi ro-ro il cui avviso è stato pubblicato il 20 febbraio scorso.

La giunta regionale, su proposta dell’Assessorato delle Infrastrutture e della mobilità, ha deciso di applicare quanto previsto dal regolamento europeo n. 1370/2007, affidando alla società SNS (Società Navigazione Siciliana) l’obbligo di servizio pubblico per un massimo di due anni, a partire dal 23 ottobre 2023.

Da quella data, infatti, la compagnia aveva già avviato i collegamenti integrativi in vista della firma dell’estensione della convenzione stipulata nel 2016 con il Ministero delle Infrastrutture, con oneri finanziari a carico della Regione. Il Mit, però, non ha ancora sottoscritto l’atto per via di ulteriori necessari passaggi amministrativi, non interni all’Amministrazione regionale. Un prolungamento dei tempi che ha portato la società a comunicare la sospensione del servizio dallo scorso 8 aprile.

Grazie alla procedura individuata sarà mantenuta la frequenza dei collegamenti, nel Trapanese sono interessati quelli con Pantelleria, con una spesa stimata di quasi 18 milioni di euro l’anno, in linea con quanto già previsto per l’estensione della convenzione con il Mit.

«Abbiamo dato una risposta immediata a residenti, lavoratori, operatori commerciali e turisti – ha detto il presidente della Regione – scongiurando una situazione che sarebbe potuta divenire di vera emergenza economica e sociale. Grazie alla modalità individuata manterremo attive tutte le corse di traghetti e navi con le nostre isole minori, che per noi sono una priorità».

Marco Falaguasta al Teatro Ariston con “Non ci facciamo riconoscere” [AUDIO]

Intervista all'attore che sarà a Trapani venerdì 31 maggio
Tra gli interventi più attesi quello del Garante della Regione Sicilia per l’Infanzia e l’Adolescenza
Saranno impegnati nell’animazione dei Centri di aggregazione giovanile e nel Centro diurno per disabili
La Fiera si attesta tra le più importanti Campionarie del Sud Italia. “AR” sta per artigianato, “CO” per commercio, “IN” per industria
"Stanziati 34 milioni di euro, comprensivi della somma per gli studi di settore per la VIA/VAS"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
È di 5,5 miliardi la copertura finanziaria per 580 interventi e di 1,3 miliardi il cofinanziamento per il Ponte sullo Stretto di Messina