Inquinamento al porto di Trapani, rinvio a giudizio per il comandante della “Lady Farida”

È accusato dello sversamento di un ingente quantitativo di idrocarburi avvenuto nel maggio 2022

Rinviato a giudizio il comandante, di nazionalità egiziana, della nave mercantile “Lady Farida” accusato di aver sversato un ingente quantitativo di idrocarburi nelle acque del porto di Trapani nel maggio 2022.

Le attività d’indagine svolte dai militari della Capitaneria di Porto di Trapani, coordinate dalla Procura della Repubblica di Trapani, hanno consentito di formulare numerose ipotesi di addebito a carico del Comando della nave, all’epoca dei fatti ormeggiata al molo Isolella per operazioni commerciali. Il 24 maggio 2022, veniva segnalato un inquinamento nel porto di Trapani da idrocarburi, rilevato all’interno delle darsene e dei pontili galleggianti, caratterizzato da un’ampia chiazza nera di prodotto aggrumato, molto compatto e denso, esteso a chiazze per uno specchio acqueo di circa 350 metri, che aveva raggiunto navi ed infrastrutture portuali, provocando danni a numerose imbarcazioni.

L’improvviso mutamento delle condizioni meteorologiche, con venti variabili, avrebbe potuto determinare lo spostamento delle sostanze inquinanti verso il cosiddetto “canale di mezzo”, unico collegamento con la Riserva naturale orientata delle Saline di Trapani e Paceco, vasta area di grande interesse naturalistico ambientale.

L’esigenza di scongiurare la contaminazione aveva indotto l’allora comandante del Compartimento Marittimo a dichiarare lo stato di emergenza locale, attivando le procedure operative previste dal Piano antinquinamento locale per proteggere le vicine vasche delle saline e l’Area protetta. Furono necessari numerosi e costosi interventi di aspirazione con mezzi specializzati e il posizionamento di numerose barriere meccaniche di contenimento dei circa 3.000 litri di olio combustibile aspirato e la tempestività delle operazioni permise di evitare gravi conseguenze per l’ecosistema.

Le ipotesi investigative della Capitaneria di Porto di Trapani, supportate da accertamenti tecnici ed ispettivi eseguiti, saranno vagliate dal giudice nel corso dell’udienza preliminare che è già stata fissata.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica