venerdì, Dicembre 9, 2022

Inchiesta su dati Covid in Sicilia: Procura di Palermo toglie dalle contestazioni le false comunicazioni sui decessi

Il numero dei morti non incide sulla decisione che colloca i territori in una fascia di colore invece che in un'altra

La Procura di Palermo, a cui i pm di Trapani che hanno avviato l’inchiesta hanno trasmesso gli atti per questioni di incompetenza territoriale rispetto al luogo dove sarebbero stati commessi i reati, ha tolto dai capi di imputazione contestati alla dirigente dell’Assessorato regionale alla Salute Letizia Di Liberti – finita ai domiciliari lo scorso 30 marzo – la parte relativa alle false dichiarazioni sul numero dei decessi per Covid in Sicilia. Lo riporta un articolo su Repubblica.it

La burocrate regionale, come si ricorderà, è indagata per falso nell’ambito di una inchiesta sui dati della pandemia comunicati all’Istituto Superiore di Sanità. Nella ricostruzione originaria dell’accusa, dall’Assessorato sarebbero stati dichiarati meno morti e meno positivi al virus per evitare che la Sicilia finisse in zona rossa.

Diversa la valutazione dei pm di Palermo: il numero dei decessi, infatti, non incide in alcun modo sulla decisione che colloca le Regioni in una fascia di colore invece che in un’altra. Lo scorso 15 aprile la dirigente è stata sentita in Procura e ha sostenuto che proprio dall’Assessorato siciliano sarebbe arrivato il “suggerimento” all’Iss di inserire la Sicilia tra le zone a rischio in quanto, nonostante i dati non fossero ancora tali da richiedere una scelta immediata in tal senso, il trend era molto preoccupante.

L’inchiesta riguarda anche l’ex assessore alla Salute Ruggero Razza che si è dimesso dopo aver ricevuto l’avviso di garanzia. Proprio una delle frasi degli indagati sui decessi intercettate ha fatto molto scalpore. “I deceduti glieli devo lasciare o glieli spalmo?”, chiedeva la dirigente. “Ma sono veri?”, diceva Razza. “Si, solo che sono di 3 giorni fa”, rispondeva. E Razza dava l’ok: “spalmiamoli un poco”.

Davanti al gip di Palermo Di Liberti si è detta amareggiata e dispiaciuta. I fatti contestati, secondo la sua versione, sarebbero dovuti solo a problemi organizzativi, legati al fatto che molte strutture sanitarie periferiche non comunicavano puntualmente i dati.

L’ex dirigente ha spiegato che, spesso, al Dasoe non arrivavano i dati giornalieri dai vari laboratori e ospedali dell’Isola, oppure arrivavano aggregati, relativi a più giorni. Ma, data la necessità di fornire bollettini quotidiani sull’andamento dell’epidemia, si è pensato di “correggere” i numeri e omologarli alla situazione “reale” e in linea con quelli dell’Istituto Superiore di Sanità a cui venivano trasmessi. Tant’è che, ha detto sempre Di Liberti al gip, i dati sull’andamento settimanale del Covid in Sicilia sarebbero in linea con quelli forniti dall’Iss.

La dirigente regionale ha respinto l’accusa di aver modificato i numeri per fini politici: evitando la zona rossa sarebbero piovute polemiche e forti critiche al governo regionale. Per la dirigente, anzi, sarebbe stata lei – e quindi il presidente della Regione Nello Musumeci – lo scorso mese di gennaio, a chiedere la zona rossa in Sicilia, visto l’andamento preoccupante dei casi.

In questi giorni sono stati interrogati anche gli altri due arrestati nel corso del blitz dei Nas: Salvatore Cusimano, dipendente dell’Assessorato regionale all’Industria, ed Emilio Madonia, dipendente della società privata che si occupa della gestione del flusso dei dati sul Covid. Anche loro hanno attribuito al caos organizzativo la manipolazione dei dati comunicati giornalmente.

I tre indagati restano ai domiciliari e domani il gip dovrà decidere se confermare la misura cautelare, applicarne una alternativa o revocarla.

Psicologia e sport, ne parliamo con lo psicoterapeuta Gian Carlo Decimo [AUDIO]

Parliamo di sport da un punto di vista diverso dal solito, perchè in fondo lo sport è un lavoro camuffato da gioco

Trapani, rassicurazioni dal presidente ma basterà?

Calcio: ha parlato Marco La Rosa. Il commento di Francesco Rinaudo
Il primo esame, quello dell’Immacolata Concezione, è stato superato con successo
Un gesto promosso dall'Amministrazione Comunale con la volontà di dare un forte segnale di grande valenza simbolica ed educativa
Contributo di oltre 300 milioni di euro dalla commissione europea per la realizzazione del progetto
Trapani vista dalle persone, dal basso per partire dai bisogni e far emergere le difficoltà
I malviventi, entrambi con precedenti specifici, avevano raggirato le vittime facendo loro acquistare falsi diamanti, attraverso un collaudato modus operandi

Sabato 3 e domenica 4 dicembre il Day Zero di Etna Comics 2023

Appuntamento al centro commerciale Porte di Catania dalle 10 alle 20

L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 3]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande
Aricò: «Strumento importante al servizio dei siciliani»
In diminuzioni, rispetto alla scorsa settimana, gli attuali positivi al Covid accertati tra i residenti nella provincia di Trapani. I ricoverati in ospedale sono 37 di cui 1 in Terapia intensiva
Operazioni dei Carabinieri verso due uomini per atti persecutori
L'incontro si terrà mercoledì 14 dicembre alle ore 10:00 nell’aula magna del Polo Universitario di Trapani
Dal Ministero dell'Ambiente quasi 30 mila euro a Marsala per attivare un eco-compattatore

Ciambella vegana alle mele: la ricetta

Una nuova ricetta su Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Dottore, ma c’ho davvero bisogno dello “pissicologo”?

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

La vita è la somma di tutte le tue scelte…

Torna il blog Lettere dal Fronte di Giancarlo Casano. Queste lettere rappresentano una prosecuzione scritta della trasmissione radiofonica Good Morning Vietnam, in onda su Radio 102 il mercoledì alle ore 21

“Gli autobus di Carlo Lungaro”

Una nuova storia raccontata da Andrea Castellano nel suo blog
Si svolgerà a Campobello di Mazara dal 09 all'11 dicembre
L’incontro vedrà la partecipazione di Tito Boeri che illustrerà la sua proposta di riforma
Vera bambina prodigio, Anastasia Kenner-Kozhushko (classe 1988) suona il pianoforte sin da piccolissima, a 6 anni ha iniziato a esibirsi in pubblico in recital e concorsi
Il malcapitato si era procurato una profonda ferita alla gamba sinistra dalla quale perdeva vistosamente sangue
Il 3, 4 e 5 gennaio 2023, con la magia del Natale e delle festività, l’Erice Xmas Tech porterà nel Borgo i giochi di ruolo e da tavolo, la realtà virtuale e quella aumentata
Al coordinamento comunale di MPA – Trapani vengono indicati Massimo Zaccarini, Alessandro Giacomazzo, Tore Fileccia e Vincenzo Scontrino. Parteciperanno alle riunioni del coordinamento, di diritto, i consiglieri comunali Domenico Ferrante e Claudia La Barbera

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Stanchezza cronica e spossatezza infinita? Consigli e rimedi

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re