Incendio di contrada Milo, il Comune di Trapani sarà parte civile nel processo

I fatti avvennero nel giugno 2019

La giunta comunale di Trapani ha deliberato di costituirsi parte civile nel procedimento penale a carico del soggetto che, il 22 giugno 2019, provocò – in una giornata caratterizzata da alte temperature e da vento di scirocco – un incendio su un appezzamento di terreno in contrada Milo, adibito a deposito di cassette di legno.

In quella occasione fu necessario l’intervento dei Vigili del fuoco per domare le fiamme che crearono una consistente nube di fumo nero e misero in pericolo le aree circostanti, oltre che provocare danni all’ambiente.

La costituzione di parte civile del Comune di Trapani si giustifica anche per la violazione delle prescrizioni antincendio dell’ordinanza sindacale n. 55 del 7 maggio 2019.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Il documentario mostra il filo che lega l'industria della carne, le lobby e il potere politico in Europa
Curata dall’associazione “Plastic free”: domani raduno alle 10.30 in piazzale Stenditoio
Ha lo scopo di far incontrare e interagire operatori del settore turistico locale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
L’iniziativa mira a rendere accessibile il patrimonio artistico e archeologico a tutti i cittadini
Aldo Caradonna aveva ricevuto un avviso di garanzia in relazione alle Amministrative del 2022
Gli aiuti della Regione, a fondo perduto, sono rivolti alle associazioni e alle società sportive dilettantistiche
"Le nuove prescrizioni al progetto vanno nella direzione delle criticità che avevamo denunciato"
"Unica legge da applicare in caso di naufragi è quella del mare che impone soccorso e approdo in un porto sicuro"