Incendi tra Custonaci, Valderice e Monte Cofano: la Polizia individua i presunti autori [VIDEO]

Si tratta di due allevatori residenti a Custonaci

Sono ritenuti responsabili di aver appiccato numerosi incendi tra le zone di Custonaci, Valderice e Monte Cofano, alla fine dell’agosto 2020, i due uomini identificati dagli investigatori della Squadra Mobile di Trapani e raggiunti da provvedimenti cautelari.

Si tratta di un quarantaseienne con precedenti penali e un trentacinquenne, entrambi allevatori e residenti a Custonaci, che avrebbero acceso i focolai utilizzando materiale incendiario a lento innesco e lanciandolo da veicoli in diverse zone lungo il litorale. Per spegnere le fiamme era stato necessario l’impiego anche di mezzi aerei. I roghi avevano lambito diverse zone abitate e reso inservibile un camper turistico, mettendo in serio pericolo anche diverse abitazioni.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Trapani e avviate nell’immediatezza dei fatti con l’esecuzione di alcune perquisizioni da parte della Polizia, avevano permesso di recuperare i componenti utilizzati per la preparazione di artifizi incendiari, nella disponibilità dei due gli indagati. I poliziotti hanno anche acquisito dichiarazioni e, tramite attività tecniche e ricostruttive, sono riusciti a raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dei due. Come possibile movente degli incendi ci sarebbero alcune controversie tra allevatori per ragioni di pascolo.

Il quarantaseienne, accusato anche di aver appiccato un ulteriore incendio il 30 agosto 2020, è finito agli arresti domiciliari mentre per il trentacinquenne è scattato il divieto di dimora nei territori comunali di Custonaci e Valderice.

Ad entrambi è stato contestato il reato di incendio boschivo e sono stati destinatari anche di decreti di perquisizione, eseguiti con unità cinofile specializzate nella ricerca di materiali esplosivi. GUARDA IL VIDEO 

 

 

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"