Incendi in Sicilia: stato di allerta generale e revoca ferie per personale del Corpo forestale

A fronte dei dieci giorni di allerta meteo per le alte temperature previsti

Stato di allerta generale e revoca delle ferie a personale e dirigenti del Corpo forestale regionale della Sicilia.

A darne comunicazione è il dirigente generale Giovanni Salerno che, in accordo con l’assessore all’Ambiente e Territorio Toto Cordaro, alla luce dei dieci giorni di allerta meteo previsti, ha disposto con effetto immediato lo “stato di allerta generale”, il rinvio delle ferie e la revoca del riposo settimanale.

L’obiettivo – si legge nella nota diffusa dalla Regione – è garantire la piena operatività del servizio di prevenzione e contrasto degli incendi boschivi. Tutto il personale disponibile, infatti, sarà impiegato per intensificare le attività di vigilanza sul territorio, soprattutto nelle aree più a rischio, assicurando una maggiore presenza nelle fasce orarie più calde.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Svariati i temi trattati nell'incontro svoltosi in un clima di collaborazione
In vista della Settimana Sociale dei cattolici italiani e delle prossime elezioni europee
I granata hanno dovuto fare i conti con uno straordinario Filippis
La kermesse dedicata al mondo dei fumetti e del gaming
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Domenica la partita decisiva sarà disputata al PalaCardella
Erogazione dell'acqua rimandata a domenica 26 maggio, il 27 nella zona nuova della città