In giro con cartello sull’auto “Tutto fumo e niente arresto”: 21enne arrestato per spaccio

Era in possesso di 130 grammi di marijuana, 80 di hashish e 3000 euro in contanti e materiale per il confezionamento delle dosi

Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, questa la motivazione dell’arresto effettuato dai Carabinieri di Pantelleria nei confronti di un isolano di 21 anni, con precedenti specifici per droga.

Il giovane è stato intercettato da una pattuglia mentre si spostava a bordo della sua auto sul cui cruscotto, ben visibile, c’era un cartello con la scritta “Tutto fumo e niente arresto”.

Essendo soggetto conosciuto, i militari hanno effettuato una perquisizione personale e veicolare trovando circa 60 grammi di marijuana e alcune sigarette artigianali.

Nella sua abitazione sono stati rinvenuti ulteriori 70 grammi di marijuana, suddivise in confezioni, 80 grammi di hashish, suddivisa in dosi, 6 piante di canapa indica dell’altezza di circa 15 centimetri e quasi 3.000 euro in banconote di piccolo taglio, presumibilmente provento dell’attività di spaccio, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. A seguito dell’udienza di convalida, il 21enne è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla politica giudiziaria tutti i giorni della settimana.

Giornata contro l’omotransfobia, il corteo a Trapani

Iniziativa di Arcigay Trapani Shorùq
Il vicesindaco Tumbarello: “Situazione sbloccata. Collaudo di alcuni tratti e operatività della condotta entro giugno”
In Sicilia è almeno il triplo rispetto a quello di altre parti d’Italia
Cerimonia in piazza Falcone Borsellino con il coinvolgimento degli studenti

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Il deputato regionale sulla decisione della Regione che ha accolto la richiesta dell’amministrazione comunale
Rubati un tablet, un televisore e una macchinetta del caffe
I dati illustrati in un incontro promosso dall'amministrazione comunale di Erice