Imbarcazione di migranti in difficoltà, ricerche in corso a sud delle Egadi

L'allarme è scattato intorno alle 14

Sono in corso dalle 14 circa di oggi le ricerche di un’imbarcazione in difficoltà con a bordo 14 migranti segnalata in un area a sud delle isole Egadi.

Nelle operazioni – coordinate dalla Direzione marittima di Palermo – sono impegnate due motovedette della Guardia Costiera di Trapani e una della Guardia di Finanza.
Nel corso del pomeriggio si sono alzati in volo anche tre elicotteri, uno dell’82° Centro Csar della Aeronautica militare di Trapani-Birgi e due della Guardia Costiera.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
In vista della Settimana Sociale dei cattolici italiani e delle prossime elezioni europee
Possono accadere al beneficio le cantine sociali costituite in forma cooperativa
Domenica la partita decisiva sarà disputata al PalaCardella
Disponibile alla postazione di Poste Italiane allestita alla Villa Margherita
Erogazione dell'acqua rimandata a domenica 26 maggio, il 27 nella zona nuova della città
Saranno trasmesse al Consiglio comunale e poi all'Assessorato regionale competente

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Gruppo musicale elettro-pop-rap milanese che ha appena rilasciato il nuovo singolo “Maranza” in collaborazione con Fabio Rovazzi
Oltre al martedì e giovedì mattina, anche il mercoledì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18
Completamente ristrutturato e allestito con uffici moderni, digitalizzati e dotati di postazioni di lavoro attrezzate
Manca il numero di firme autenticate nelle due liste presentate richiesto dal regolamento
Gli addetti alla sicurezza non erano tra quelli iscritti negli appositi registri della Prefettura