Il porto di Trapani assegnato alla “Aita Mari” per sbarcare i migranti soccorsi nel Mediterraneo

A bordo della nave della ong Salvamento Maritimo Humanitario ci sono 105 persone

Sarà il porto Trapani ad accogliere, dopo cinque giorni di attesa davanti alle coste del Ragusano, la “Aita Mari” della ong Salvamento Maritimo Humanitario. L’arrivo, salvo rallentamenti nella navigazione dovuti al maltempo, è previsto nella mattinata di domani.

A bordo della nave ci sono 105 migranti tra cui 8 minorenni. Lo sblocco della situazione è state annunciato dal team della ong sui canali social: via libera dalle autorità italiane che hanno  assegnato Trapani come “porto sicuro” per lo sbarco dei migranti che saranno poi trasferiti sulla nave quarantena che sosta al largo della costa cittadina. Intanto a bordo sono già stati rilevati 6 casi di positività al Covid 19.