Il Parco archeologico di Selinunte apre in notturna e accoglie di nuovo le bici

Domenica 2 luglio è previsto l'ingresso gratuito nei siti culturali

Di notte e di giorno: scoprire i templi sotto la luna, o pedalare tra le rovine alla luce del sole. Il Parco archeologico di Selinunte si prepara ad un’estate straordinaria, in cui sarà fruibile dalla mattina alla notte: infatti dalla prossima domenica si potranno visitare la sera fino a mezzanotte, sia la Collina orientale che il Baglio Florio. Visite dalle 20 a mezzanotte (ultimo ingresso alle 23). Aperture serali solo nei weekend fino al 23 luglio, poi dal 28 luglio, ogni sera per tutta l’estate. Ticket: 5 euro.

Questa domenica è anche la prima del mese quindi apertura gratuita dalle 9 fino alle 19 di tutto il Parco. Poi, la visita in notturna con ticket ma, appunto, a Collina orientale e antiquarium.

Entrare nel parco archeologico di notte e lasciarsi avvolgere da profumi improvvisi, mentre i templi appaiono come fantasmi che emergono dal buio e il mare in sottofondo, c’è ma non si vede. Visitare Selinunte di notte e non dimenticarlo per sempre: è un’esperienza che chiunque si porterà dietro come un ricordo indelebile. I templi dorati nella notte sembrano quasi infiammarsi, la volta celeste è visibile come non mai anche perché si è lontani da fonti luminose metropolitane.

E se non si vuole perdere la possibilità di scoprirne i segreti anche dopo il tramonto, sotto la volta stellata che si riflette sul mare, ecco ritornare le suggestive visite guidate La luna sui templi di Selinunte: i visitatori si incammineranno verso la Collina Orientale per scoprire il Tempio E o Heraion; il Tempio F probabilmente dedicato a Dioniso; e verso il Tempio G, più o meno coevo, che è nella classifica dei cinque templi greci più grandi in assoluto. Nella notte appariranno improvvisi e scenografici, gli elementi architettonici crollati e si raggiungerà il Baglio Florio per visitare il museo che accoglie reperti provenienti da diverse aree dell’antica città. La prima visita sarà domenica alle 21.30, poi dalla prossima settimana, ogni venerdì, sabato e domenica, sempre alle 21.30 (ticket: 10 euro + il biglietto di ingresso al Parco).

Ma non sarà questa l’unica sorpresa: sabato (1 luglio) alle 10.15 ritorna la (richiestissima) archeobike, ovvero la possibilità di pedalare tra le colonne, fermarsi ad ammirare un tempio ascoltandone la spiegazione in cuffia, e proseguire immergendosi in una natura prorompente: Selinunte è stato il primo parco archeologico siciliano a scommettere sul cicloturismo, costruendo percorsi specifici adatti agli amanti delle due ruote, nei suoi oltre 270 ettari totalmente incontaminati. Per questo è stata disegnata una nuova esperienza di visita, sensoriale, green, a zero impatto ambientale: in bicicletta con le audio guide, in maniera da godere profondamente del verde attorno, ma anche scoprire l’intero parco anche lungo sentieri meno battuti. Dalla collina orientale, visite al tempio E, e ai resti dei templi F e G, verso le gigantesche macchine in scala 1:1, della mostra “Ars Aedificandi” di MondoMostre, riproduzioni fedeli dei macchinari utilizzati nei cantieri greci. Le bici proseguiranno poi verso il Baglio Florio, si potrà visitarlo oppure raggiungere subito l’Acropoli, attraversando l’antico alveo del fiume Cottone. E tanto altro. (ticket: 24 euro compreso noleggio bici e audio guide + biglietto di ingresso al Parco).

PASSEGGIATA TRA I TEMPLI E SELINUNTE HIGHLIGHTS. Per chi invece sceglie di camminare o preferisce le navette ecologiche, ecco disponibile sia sabato che domenica alle 11.30 la “Passeggiata tra i templi”, fino al Baglio Florio (ticket 10 euro). E il percorso ancora più approfondito venerdì, sabato e domenica ma alle 10.30: “Selinunte highlights”, itinerario bellissimo e suggestivo, che include sia la Collina Orientale con i templi, il Baglio Florio e la zona dell’Acropoli da raggiungere con le navette ecologiche (ticket: 15 euro).

Prosegue a Paceco, nella Villa Comunale la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Nell'anniversario della strage mafiosa di via d’Amelio
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice