Il lungomare di Cornino si rifà il look

Il progetto è l'ultimo, in ordine di tempo, tra quelli curati dall'assessore ai Lavori pubblici di Custonaci Michele Riccobene

Lo ha annunciato l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Custonaci Michele Riccobene qualche giorno fa ma è solo l’ultimo, in ordine di tempo, dei progetti per cui sono stati ottenuti finanziamenti e che quindi sono stati già avviati o sono in fase di partenza.

Molto presto, infatti, il lungomare di Cornino, splendida località balneare del territorio comunale della città del marmo, cambierà volto.
“Il progetto, che prende il nome di Lineadimar, ci consentirà presto – spiega l’assessore Riccobene – di ripensare il waterfront della Baia di Cornino, una prerogativa del mio mandato e dell’amministrazione Morfino. Saranno rimosse le obsolete e fatiscenti sedute e fioriere prefabbricate in cemento, molto deteriorate, realizzando al loro posto una serie di opere volte a migliorare la fruizione e godibilità paesaggistica, attraverso la rivisitazione del concetto di seduta, con un intervento denominato ‘nastro marmoreo’. L’idea è quella di realizzare un sistema di sedute senza creare discontinuità con il piano di calpestio. Intendiamo rilanciare il lungomare della Baia quale spazio pubblico vivibile e attraversabile, recuperando lo storico rapporto di relazione con il mare, per consolidare il ruolo turistico e simbolico di questo luogo, garantendo l’eliminazione delle barriere architettoniche e consentendo a tutti i fruitori dell’area la possibilità di avere la massima autonomia di spostamento”.

Il finanziamento per i lavori è stato ottenuto nell’ambito della sottomisura 7.2 “Sostegno a investimenti finalizzati alla creazione, al miglioramento o all’espansione di ogni tipo di infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e nel risparmio energetico”, del PSR Sicilia per l’importo complessivo di 105.136,58 euro.

Come si diceva, questo è il più recente degli obiettivi centrati da Riccobene e dall’Amministrazione comunale per interventi sul territorio di Custonaci orientati anche in chiave di attrattività turistica. Basti pensare ai fondi stanziati dalla Regione Siciliana per la messa in sicurezza e riapertura della Riserva Naturale di Monte Cofano (1.490.000 euro) e ai 226.176 euro ottenuti, sempre dalla Regione, per la ristrutturazione e l’adeguamento scenico-tecnologico del Teatro comunale.

Oltre alle attività di tipo teatrale, la struttura sarà attrezzata per la fruizione cinematografica e di tipo conferenziale/seminariale e potrà essere attiva tutto l’anno. La sala sarà anche dotata di sistemi di aiuto all’ascolto e alla visione per dare la possibilità anche a chi ha disabilità sensoriali di poterne fruire. “Cercheremo di colmare i vuoti culturali – commenta l’assessore – che vanno ad incidere sul tessuto sociale del territorio, portando all’allontanamento dei giovani dal teatro e dalla cultura”.

Tra gli altri progetti “portati a casa” da Riccobene nel settore di sua competenza ci sono la sistemazione dell’area di sosta scuolabus e interventi di manutenzione presso l’Istituto comprensivo “Lombardo Radice” (30mila+15mila euro per laboratori didattici) e il recupero e la riqualificazione del borgo rurale “Baglio Messina” (1.335.000 euro dall’Assessorato regionale dei Beni culturali).

Altri 100.000 euro arrivano da un progetto con il Flag per la realizzazione di un “centro canoe” a Cornino mentre è stato già siglato il protocollo d’intesa con Be Charge Srl per la realizzazione di una rete di colonnine di ricarica per veicoli elettrici. Una postazione sarà installata in prossimità del centro storico e un’altra a Cornino: saranno accessibili sette giorni su sette e 24 ore su 24 e l’intero processo di ricarica potrà essere gestito dagli utenti attraverso un’App. Nei prossimi mesi avverrà la collocazione.

“Abbiamo già installato anche gli hotspot per il wi-fi gratuito – prosegue l’assessore ai Lavori Pubblici di Custonaci – con un progetto finanziato da Invitalia, in alcune aree comunali: cittadini e turisti potranno collegarsi ad Intenet e navigare gratis scaricando un’app e seguendo le indicazioni tramite il QR code. E poi, ancora, abbiamo affidato il campo sportivo all’Acd Custonaci, che curerà alcuni lavori di ripristino”.

Sono già in corso interventi di efficientamento energetico e messa a norma di parte della rete dell’illuminazione pubblica, realizzati con fondi ministeriali. “Abbiamo ultimato – conclude Riccobene – anche il Centro comunale di raccolta dei rifiuti differenziati e lo inaugureremo a breve. Ovviamente i risultati non si ottengono mai da soli e se abbiamo centrato una serie di obiettivi devo ringraziare l’Ufficio tecnico del Comune e, per la riqualificazione del lungomare di Baia Cornino, il Gal Elimos”.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Ieri il collegamento in diretta con Roma per la Giornata Mondiale dei Bambini
All'interpello può partecipare solo il personale ispettivo assunto prima del 31 dicembre 2023
Anche quest’anno si è avuta un’importante partecipazione di pubblico

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Ciminnisi: «Luogo simbolico delle nostre battaglie e punto di riferimento per i cittadini»
L'oggetto era sulla battigia della spiaggia sotto le Mura di Tramontana