I trapanesi Simonte e Rizzo in console con i Meduza

I trapanesi al fianco dei Meduza, ritenuti i dj italiani più famosi al mondo, al Mob Disco Theatre di Carini

Ci saranno i trapanesi Michele Simonte e Pietro Rizzo in console con i Meduza, che si esibiranno il prossimo 7 dicembre al Mob Disco Theatre di Carini.

Un grande riconoscimento per gli artisti trapanesi, che, da oltre un decennio, si sono resi protagonisti, facendo ballare il popolo della notte del sud Italia e che, adesso, prenderanno parte all’evento organizzato da Unlocked: l’organizzazione creatrice del progetto “Musica e Legalità”, che si ripete ogni anno, con ospiti internazionali, che si esibiscono al Parco Archeologico di Selinunte.

Adesso un nuovo appuntamento, al Mob Disco Theatre di Carini, che vedrà anche l’esperienza dei trapanesi Simonte e Rizzo al fianco dei Meduza, ritenuti i dj italiani più famosi al mondo. Il gruppo, formato dai tre produttori Simone Giani, Luca De Gregorio e Mattia Vitale, ha raggiunto il successo globale nel 2019 con la hit Piece of Your Heart, seguita da altri brani di grande successo come Lose Control, Paradise e Tell It to My Heart.

Un successo mondiale, quello dei Meduza: con oltre 20 milioni di ascoltatori mensili su Spotify sono gli italiani più ascoltati al mondo. Nel 2019 hanno ricevuto la nomination ai Grammy Awards con il singolo Piece of Your Heart come “Miglior registrazione dance”. Nel 2022, i Meduza si sono esibiti come ospiti alla 72esima edizione del Festival di Sanremo.

Completeranno la console del Mob Disco Theatre di Palermo i Vltra, duo palermitano della tech house, e i catanesi Guz Hardy & J Luke.

Un appuntamento da non perdere quello di giovedì 7 dicembre per gli amanti della musica elettronica e non, che farà ballare i presenti per tutta la notte.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"
Grazie ai volontari, fino a settembre, dalle 18.30 alle 23.30
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Le selezioni si svolgeranno martedì 18 giugno, dalle 15 alle 18.30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione