Giuseppe Bica, i primi due mesi da deputato all’ARS e il nucleare nel Trapanese [VIDEO e AUDIO]

Deposito di scorie radioattive: "Bisognerebbe illustrarne i vantaggi per la cittadinanza in termini di posti di lavoro e sicurezza"

Sono passati due mesi dall’ingresso all’Assemblea Regionale Siciliana dell’ex sindaco di Custonaci Giuseppe Bica. In questo video ecco illustrati i punti programmatici sviluppati dal deputato regionale di Fratelli d’Italia a Palazzo d’Orleans:

Giuseppe Bica, oggi a Trapani, ha risposto alle domande dei giornalisti e si è soffermato in particolare su un argomento di scottante attualità che sta vedendo in prima linea di contrasto i sindaci di Trapani e di Calatafimi Segesta: il deposito di rifiuti radioattivi che potrebbe sorgere nel Trapanese. Il deputato regionale ha detto la sua dal punto di vista “tecnico” e non “politico” e ha affermato che  fino a questo momento è stata illustrata solo una faccia di questa medaglia: quella allarmistica. A suo parere bisognerebbe anche illustrare quali e quanti vantaggi una realizzazione del genere potrebbe creare per la cittadinanza in termini di posti di lavoro e sicurezza. Per ascoltare l’intervento di Giuseppe Bica schiaccia PLAY

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
L'oggetto era sulla battigia della spiaggia sotto le Mura di Tramontana
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”
Andava in giro di notte con un monopattino elettrico
Svariati i temi trattati nell'incontro svoltosi in un clima di collaborazione
Possono accedere al beneficio le cantine sociali costituite in forma cooperativa