Giro di spaccio nella “Trapani bene”, condanne per 11 persone

La droga veniva acquistata dalla banda a Palermo, in Calabria e in Campania

Si è concluso con la condanna di undici dei dodici imputati il processo a carico di una banda di spacciatori di stupefacenti che aveva tra i propri clienti anche diversi esponenti della cosiddetta “Trapani bene”, tra cui un notaio. La sezione penale del Tribunale di Trapani, presidente Daniela Troja, ha emesso oggi il dispositivo della sentenza.

La pena più severa, 30 anni di reclusione, è stata inflitta a Massimiliano Voi, ritenuto, assieme a Mariano Galia, condannato a 21 anni e quattro mesi, a capo del sodalizio criminale smantellato, nel novembre 2014, dai poliziotti della Squadra Mobile. I due, secondo l’accusa, oltre ad aver messo su la banda, si occupavano dell’acquisto della droga – cocaina e hashish – effettuando trasferte a Palermo, in Calabria e in Campania e scegliendo, di volta in volta, l’autista e il mezzo di trasporto. La droga, poi, veniva venduta nei luoghi della movida trapanese.

Le due donne condannate sono Giuseppa Costa e Maria Papa, entrambe a 3 anni e 3 mesi di reclusione più 9.200 euro di multa. Per loro il pm aveva chiesto quattro anni di reclusione.
Queste le condanne per gli altri componenti della banda: Annibale Baiata (22 anni, 2 mesi e 20 giorni di reclusione), Salvatore Damiano (5 anni e 2 mesi e multa di 15.500 euro); Crispino Erice (6 anni e 26 mila euro di multa), Giuseppe Rinaudo (10 anni); Antonio Voi (11 anni), Francesco Fiorino (3 anni e 3 mesi di reclusione più 9.200 euro di multa), Francesco Paolo Salerno (4 anni e 8 mesi di reclusione e 14mila euro di multa).

Assolto, perché il fatto non costituisce reato Dario Mighali. I giudici hanno disposto l’interdizione perpetua dai pubblici uffici per Massimiliano e Antonio Voi, Mariano Galia, Annibale Baiata, Giuseppe Rinaudo,  Salvatore Damiano e Crispino Erice e per cinque anni nei confronti dei restanti condannati.

Tranchida: l’acqua arriva nonostante l’Enel e il “cortocircuito amministrativo” [AUDIO]

"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
Disposti il divieto di avvicinamento e il sequestro preventivo di 174.350 euro
Per presentare le loro candidature nell'ambito di progetti a beneficio di persone in difficoltà economiche
A carico dei due sono risultate anche due condanne per diversi reati
"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
Presente il sottosegretario all'Interno Emanuele Prisco
Si alterneranno tre spettacoli, dedicati a bambine, bambini e alle loro famiglie, dal 27 luglio al 16 agosto
In un’atmosfera suggestiva, gli spettatori potranno godere di spettacoli musicali immersi nei vigneti della cantina Baglio Oro
Questo progetto collettivo è il risultato di un intenso anno di riflessione e ricerca da parte di 41 fotografi contemporanei
Venerdì 26 luglio alle ore 19 si terrà la Santa Messa e alle ore 21 una serata memorial con video, musica e testimonianze nel campetto parrocchiale
Nato da una open call agli artisti, il cartellone di Selinunte, che accompagnerà l’estate per oltre due mesi, accoglie il primo spettacolo della rassegna Teatri di Pietra giovedì 25 luglio alle 21:30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
I biglietti potranno essere ritirati presso la sede Avis in via Casa Bianca n. 34, con un'offerta minima € 10,00
Ospite della prima serata sarà Gianrico Carofiglio, scrittore e magistrato italiano, noto per i suoi romanzi gialli e legal thriller
Intervento stanotte di un elicottero HH139B dell’82° Centro SAR di Trapani