Giovanni De Santis è il nuovo delegato regionale dell’Associazione Italiana Attività Musicali

L’AIAM è una realtà associativa legata all’AGIS, che raggruppa istituzioni musicali, festival, orchestre e altri operatori musicali i cui numeri sono assai consistenti su scala nazionale: presenza in 778 città, 8.252 concerti annui organizzati, 2.121.236 spettatori paganti

Giovanni De Santis è stato eletto delegato regionale dell’AIAM (Associazione Italiana Attività Musicali), che riunisce 168 fra le principali istituzioni musicali italiane.

De Santis, attualmente direttore artistico degli Amici della Musica di Trapani, è stato eletto, per acclamazione, dall’Assemblea regionale tenutasi a Palermo lo scorso 28 giugno, al Real Teatro di Santa Cecilia, messo a disposizione dalla Fondazione The Brass Group. Ha presieduto l’assemblea il presidente nazionale dell’AIAM, Francescantonio Pollice, sottolineando, con la sua presenza, il ruolo di primo piano che la Sicilia ha in seno all’AIAM nazionale.

L’AIAM è una realtà associativa legata all’AGIS, che raggruppa istituzioni musicali, festival, orchestre e altri operatori musicali i cui numeri sono assai consistenti su scala nazionale: presenza in 778 città, 8.252 concerti annui organizzati, 2.121.236 spettatori paganti.

“Ringrazio i soci siciliani – ha commentato De Santis –  per la fiducia da loro generosamente e coralmente riposta in me, che mi impegno ad onorare affrontando, con determinazione e abnegazione, gli annosi problemi irrisolti incombenti sul comparto concertistico regionale. Da oltre trent’anni lavoro in Sicilia a servizio della musica e ho avuto il privilegio di potere conoscere profondamente il sistema musicale della nostra regione, gestendo sia realtà private che istituzioni a partecipazione pubblica. Spero che questo bagaglio di esperienze possa rappresentare un valore aggiunto nell’esercizio del mandato che i colleghi hanno voluto conferirmi”.

La designazione di De Santis ha anche un valore simbolico, essendo stato scelto a rappresentare una parte importante del settore concertistico isolano, non un operatore proveniente da una città metropolitana ma da Trapani, piccola città con una grande tradizione musicale.

“Mi sforzerò di essere ad un tempo portavoce e garante delle istanze provenienti dalla parte sana e operosa del mondo musicale siciliano, senza distinzione di dimensione o di ubicazione geografica, superando anche l’anacronistica suddivisione della musica in generi, dalla quale in passato è dipesa la divisione tra operatori musicali”, ha concluso De Santis.

Dopo un ventennio trascorso ricoprendo diverse mansioni all’interno degli Amici della Musica di Trapani, Giovanni De Santis è stato consigliere delegato e direttore artistico dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, teatro di tradizione fondato nel 1948, salvandolo dalla liquidazione e trasformandolo in un riferimento per il settore dei teatri di tradizione, in termini produttivi e gestionali. Durante quest’esperienza, ha riaperto al pubblico spazi culturali abbandonati da anni e ha ottenuto consistenti finanziamenti per le attività musicali e per il recupero di edifici da destinare ad attività musicali e culturali.

Importante il progetto di cooperazione culturale transfrontaliera dal titolo “Médithéâtres – Grande musique dans les anciens théâtres méditerranéens”, finalizzato a creare un circuito economico e culturale tra Italia e Tunisia, per la produzione e la realizzazione di opere liriche, concerti sinfonici e spettacoli nei teatri antichi della Sicilia e del Paese maghrebino. Il suo leitmotiv è quello di introdurre nell’organizzazione musicale modelli gestionali capaci di garantire efficienza, economicità e qualità della produzione, coniugando innovazione e tradizione.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Potrà accedere agli impianti solo 10 minuti prima dell'inizio e dovrà uscire non oltre i 10 minuti dal termine delle partite
Il 47enne è rimasto schiacciato da un camion
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
I curatori, Marco di Capua, Giordano Bruno Guerri e Pasquale Lettieri, presenteranno i capolavori esposti
Ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2026
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente
"Bisogna diffidare da queste promozioni. Non esistono formule magiche, nessuno regala nulla"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola