Giornate FAI, domenica 6 giugno ad Alcamo “La città murata: tracce e tracciati”

Un'occasione per mettere in luce le tracce di storia antica custodite come delle piccole "perle" all'interno del centro alcamese

Al via le giornate FAI di primavera, previste sabato 5 e domenica 6 giugno. Per l’occasione il gruppo FAI Alcamo propone l’evento, su prenotazione, “La città murata: tracce e tracciati”, un itinerario che condurrà i partecipanti alla riscoperta delle preziose testimonianze del passato all’interno del centro storico di Alcamo.

Un’occasione per mettere in luce le tracce di storia antica custodite come delle piccole “perle” all’interno della città, e contemporaneamente sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della salvaguardia di tutti i siti, gli edifici e i monumenti che possono essere fonte di un racconto del territorio nelle sue antiche fattezze e delle civiltà che lo animavano.

La visita, che si terrà domenica 6 giugno, parte con raduno nella corte del Collegio dei Gesuiti in piazza Ciullo, propone la visita agli antichi quartieri della città murata e le tracce che le epoche storiche hanno lasciato nel tessuto urbano, svolgendosi nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.

Scelta da Elimi, Romani e Bizantini per la posizione strategica sulle vie occidentali di accesso a Palermo, con gli Arabi guadagnò il nome di Alqamah ed il grado di casale. Attorno al castello (sec. XIV) si costituì il primo consistente nucleo abitativo della città che oggi si presenta con un tessuto viario regolare, lungo l’asse del corso principale VI Aprile: la data rievoca la gloriosa giornata del 1860, in cui Alcamo, in prima fila per il riscatto dell’isola, proclamò un governo provvisorio antiborbonico ed aprì le porte a Garibaldi. Tra i suoi illustri cittadini vanta: il poeta Ciullo d’Alcamo (sec. XIII), autore del contrasto Rosa fresca aulentissima che costituisce uno dei più antichi documenti della letteratura italiana; Sebastiano Bagolino, poeta e pittore del XVI secolo; Agostino Pantò, nato nel 1675, fondatore dell’Accademia Giustinianea; Giuseppe Renda pittore del sec. XVIII. La città murata era divisa in quattro quartieri che prendevano nome dalle chiese di San Giacomo, San Calogero, San Francesco e Maggiore Chiesa.

Per prenotare la propria visita basterà raggiungere il sito fondoambiente.it e selezionare il luogo da visitare.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
Lunedì 17 giugno al Baglio Elena con esperti, politici e tecnici
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano
Sindaci e Rete Territoriale per l'inclusione sociale hanno approvato le programmazioni delle quote assegnate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
I poeti, provenienti da tutta la provincia di Trapani, declameranno le loro opere