Giornate della Memoria Trapanese, il calendario degli eventi

Quest’anno la manifestazione sarà un momento solenne e particolare perché, dopo tantissimi anni, le Vittime Civili di guerra verranno ricordati con i propri nomi e cognomi

Il Comune di Trapani, con il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, e l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra – sez. prov. di Trapani, col presidente Giovanni Barbiera, hanno reso noto il programma della 79° Giornata della Memoria Trapanese. Quest’anno la manifestazione sarà un momento solenne e particolare perché, dopo tantissimi anni, le Vittime Civili di guerra verranno ricordati con i propri nomi e cognomi.

Sono state, infatti, concluse le ricerche effettuate dal delegato del Comune di Trapani e dell’A.N.V.C.G. – Trapani, il Promotore di Pace e Cerimoniere della manifestazione M.° Claudio Maltese. Le stesse sono partite da un primo elenco conservato negli archivi cimiteriali, dalle quali si è sviluppata tutta la nuova ricerca che ha permesso di allargare le conoscenze su questi prime Vittime civili e quindi aggiungere tutte le altre riscontrate dai registri dell’Ufficio Anagrafe dello stesso Comune di Trapani. Confrontando i vari registri, si è definito un nuovo ed ufficiale elenco composto da 510 nominati che sono stati ratificati dai rispettivi Dirigenti comunali.

Certamente le ricerche non si fermeranno qui, ma potranno continuare successivamente nella ricerca di altri eventuali concittadini che hanno dato la loro vita per la propria Città. Il M.° Claudio Maltese ha poi effettuato un’ulteriore ricerca direttamente tra le tombe del cimitero monumentale, ritrovando anche diversi volti delle Vittime Civili trapanesi.

Un aiuto è arrivato anche da semplici cittadini che sono i parenti viventi delle Vittime. Loro stessi hanno contattato l’Associazione, o il Comune o direttamente al Cerimoniere per segnalare il nome del proprio parente scomparso in quei terribili anni bellici.

Dopo 79 anni dal bombardamento più distruttivo e più luttuoso della Città di Trapani (6 Aprile 1943, con oltre 200 vittime), il Monumento a loro dedicato, realizzato nel 2016 a spese del Gruppo cittadini trapanesi e Banca del Popolo di Trapani (raccolta fondi iniziata dal 1992), dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra Sede Nazionale di Roma (presidente Giuseppe Castronovo) e Sede Provinciale di Trapani (presidente Giovanni Barbiera), dalla BCC “G. Toniolo” di S. Cataldo – Sede di Trapani, dalle famiglie Ignazio Aversa, Andrea Crapanzano, Antonio D’Alì, Bartolomeo Giacalone, Pietro Maltese, Michele Megale, dall’Università del Mediterraneo per le Tre Età di Trapani e dall’Associazione Gruppo Storico Rievocativo Trapanese, si completa oggi ancora di più con la sistemazione di pannelli in plexiglass dove vengono scritti i nomi, i cognomi e l’età dei 510 concittadini trapanesi e non, deceduti durante i bombardamenti, le azioni di guerra e l’esplosioni di ordigni bellici inesplosi avvenuti a Trapani dal 1940 al 1945.

Ecco il programma organizzato per onorare, finalmente, le Vittime Civili della Città di Trapani, ai quali il Presidente della Repubblica Italiana ha conferito la Medaglia d’Oro al Valor Civile, conoscendo le loro identità e raccontando le loro storie ricche di emozioni e di grande dolore.

Sabato 2 Aprile 2022
ore 17.30 – Palazzo Cavarretta (apertura fino alle ore 24)
Inaugurazione della manifestazione alla presenza delle Autorità.
Esecuzione dell’Inno Nazionale Italiano dell’artista trapanese Luana Lantillo.
Apertura mostra “PER SEMPRE… nella Memoria Trapanese” (atrio di Palazzo Cavarretta):
– Esposizione della Medaglia d’Oro al Valor Civile alla Città di Trapani
– Mostra fotografica “La Trapani antica e bombardata”
– Esposizione di reperti bellici, gentilmente concessi dall’I.T.E. “Calvino” di Trapani
– Esposizione fotografica “I volti delle nostre Vittime trapanesi”,
alcuni volti ritrovati nelle tombe del cimitero.

ore 21.30 – Chiesa dell’Immacolata (al Collegio)
Musica e Parole per dire: “Stop alle bombe sui civili”
Ieri è storia, il domani è un mistero, l’oggi è un dono: un “presente” di PACE!
con la partecipazione degli artisti trapanesi Alberto Silvestro, Gemma Amoroso, Antonio Papa, Alex & Sabry (I Flores) e i ragazzi I.C. “Bassi-Catalano” ad indirizzo musicale

Domenica 3 Aprile 2022
dalle ore 10,30 alle ore 12,30 e dalle ore 17 alle ore 20 – Palazzo Cavarretta
Apertura mostra “PER SEMPRE… nella Memoria Trapanese” (atrio di Palazzo Cavarretta):

ore 17.00 Sfilata del gruppo Tamburini Trapanesi “Trinacria”

ore 17.45 – Chiesa dell’Immacolata (al Collegio)
Il loro Sacrificio ricordato da noi “PER SEMPRE…!”
Storia, episodi e aneddoti delle Vittime Civili di guerra trapanesi, ritrovati dalle ricerche del Promotore di Pace Claudio Maltese, e raccontate dalle testimonianze di alcuni parenti.
Interverranno le Autorità Civili della Città e dell’Ass. Naz. Vittime Civili di guerra

Mercoledì 6 Aprile 2022: GIORNATA DELLA MEMORIA TRAPANESE
ore 10.00 – Via S. Michele (davanti Istituto Calvino)
Scopertura “Pietra d’inciampo” in ricordo della distruzione dei Sacri Gruppi dei Misteri
(a cura dell’Associazione “Strada della Passione”)

ore 10.30 “Marcia della Memoria per la Pace” (da via S. Michele al Monumento via XXX Gennaio)
con i Tamburi delle Maestranze, le Autorità, gli Alunni delle scuole, le Maestranze dei Misteri e la cittadinanza.

ore 11.00 Cerimonia di Commemorazione delle Vittime Civili di guerra trapanesi e di tutti i conflitti
con la partecipazione straordinaria della Fanfara del VI Reg. Bersaglieri di Trapani:
Alza Bandiera – Scopertura dei pannelli con i 510 nomi delle Vittime Civili trapanesi
Deposizione della Corona d’Alloro – Silenzio – Preghiera alle Vittime Civili di guerra
Lettura di tutti i nomi delle Vittime – Interventi delle Autorità – Messaggio per la Pace

ore 15.15 “79 Rintocchi di Pace”: si conclude con l’armonia del suono dell’antica campana di S. Domenico che ha accompagnato la vita dei nostri nonni e dei nostri genitori e lo sarà dei nostri figli. Un segno di memoria che abbraccia il passato, il presente e il futuro per un mondo di Pace.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno
Dal 24 al 28 luglio in piazza ex Mercato del pesce
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti che hanno reso l'esperienza ancora più coinvolgente e apprezzata dagli spettatori
Al suo interno il pubblico troverà tutto ciò che di più rappresentativo la nostra amata Sicilia, e non solo, ha da offrire
Il Centro di Salute Mentale è una delle due strutture in Sicilia ad utilizzare il sistema Nesplora
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano