“Giornate d’autunno” FAI, il programma di visite a Trapani

In città un inedito percorso alla scoperta delle tracce della presenza francescana

Tornano anche a Trapani le “Giornate d’Autunno”, evento promosso in tutta Italia dal FAI nelle giornate del 15 e 16 ottobre. Per l’occasione, la Delegazione trapanese dell’associazione propone un inedito percorso alla scoperta delle tracce della presenza francescana in città.

Il centro storico di Trapani, fino alla fine del XIX secolo, era punteggiato di edifici religiosi. All’interno delle mura che cingevano la città falcata, chiese, conventi, monasteri, conservatori e cappelle sorgevano ad ogni angolo, segno della pietà popolare, di un rapporto quotidiano e costante con la fede che scandiva i tempi della vita.

Il percorso francescano consentirà di immergersi nell’intrico di vie della città portuale di un tempo, attraversando luoghi che da secoli rappresentano l’identità religiosa trapanese. Molte strutture, a seguito delle leggi di soppressione degli Ordini ecclesiastici in epoca post unitaria, vennero abbandonate o adibite ad usi non religiosi, alcune oggi non esistono se non nei toponimi che ne tramandano la memoria, altre sono sopravvissute come chiese, ad esempio la chiesa di San Francesco d’Assisi, o hanno visto una rimodulazione degli spazi che ha dato loro un nuovo futuro come nel caso del “San Rocco”, oggi sede del Museo di Arte contemporanea della Diocesi di Trapani e polo culturale cittadino.

Sarà possibile visitare, ascoltando la narrazione dei giovani apprendisti ciceroni del Liceo Fardella-Ximenes, dell’I.I.S.S. “Sciascia Bufalino” e dell’I.I.S. “I. e V. Florio”, la chiesa di San Francesco d’Assisi, la chiesa dei Cappuccini o dell’Epifania, la chiesa di San Rocco (oggi Museo San Rocco) e quella di Santa Maria di Gesù. Un’occasione per i Trapanesi e per i turisti per conoscere la storia della città.

«È Importantissimo il lavoro con i ragazzi delle scuole. A loro, che sono il nostro futuro, cerchiamo di trasmettere conoscenza del territorio in cui vivono e amore per l’ambiente che li circonda. La cifra diversa che distingue il FAI – sottolinea il Capo Delegazione del FAI Trapani Nicola Adragna – è data dal fatto che non ci sono solo monumenti e ambiente da vistare e valorizzare, ma ci sono amore, passione e stimolo a crescere attraverso il bello e la conoscenza della nostra storia».

Sabato 15, con partenza alla ore 10.30 dalla chiesa di San Francesco d’Assisi, è prevista una passeggiata con la professoressa Stefania La Via, vice direttrice dell’Archivio Storico Diocesano di Trapani, dal titolo “Tra storia e memoria”, che racconterà la presenza delle varie “famiglie” francescane che, in momenti storici successivi, hanno fondato a Trapani le loro chiese, conventi e monasteri. Per la passeggiata, a numero chiuso, è necessario prenotare alla mail: trapani@delegazionefai.fondoambiente.it

I contributi per le visite andranno – come sempre – a sostegno delle attività del FAI che, come è noto, cura e tiene aperti molti siti culturali e storici in tutta Italia.

Di seguito gli orari di visita della chiese: chiesa e convento dei Cappuccini o dell’Epifania, Sabato e Domenica, ore 9-13 e 15-17.30; chiesa di Santa Maria di Gesù, Sabato e Domenica, ore 9-13/15-18; chiesa di San Rocco, Sabato e Domenica, ore 9-13/15-18; chiesa di San Francesco d’Assisi, Sabato ore 9-13/15-17, Domenica ore 12-13/15-17.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi