Giornata vittime della strada, la Polizia Stradale incontra studenti nel Trapanese

A Trapani, Alcamo e Marsala

In vista del 19 novembre, Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada, dedicata a quanti hanno perso la vita sulla strada e ai loro familiari, la Polizia Stradale di Trapani ha incontrato studenti delle scuole superiori della provincia per riflettere su quanto sia importante, sulla strada, adottare condotte consapevoli e corrette.

Distrazione, velocità elevata, mancato rispetto delle distanze di sicurezza e della segnaletica stradale, sono solo alcuni degli errori che si commettono quando si è al volante di una vettura o si conduce uno scooter o una bicicletta. Anche tra i pedoni non sono infrequenti comportamenti azzardati, dettati molto spesso dalla distrazione o dalla fretta o, più semplicemente, dalla sottovalutazione del rischio.

In occasione di questa ricorrenza in provincia di Trapani sono stati organizzati tre incontri con i ragazzi delle scuole superiori, per ricordare a tutti che sulla strada non si scherza. Un incontro si è tenuto lo scorso 13 a Trapani all’Istituto d’Istruzione Superiore “Calvino-Amico”, il secondo il 15 novembre ad Alcamo all’Istituto tecnico-economico e tecnologico “Girolamo Caruso” e il terzo oggi a Marsala all’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore “Damiani”.

Grazie all’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, Ufficio XI – Ambito Territoriale di Trapani e ai dirigenti scolastici dei tre Istituti è stato possibile incontrare 500 giovani per parlare dei pericoli, spesso sottovalutati, di una guida poco consapevole e far comprendere loro come una maggiore e diffusa educazione stradale e rispetto per sé stessi e gli altri, rappresentano i propulsori di una rinnovata cultura della sicurezza, che, se adeguatamente alimentata e supportata, potrà sicuramente minimizzare al massimo i rischi della strada.

L’Italia già da anni ha intrapreso un complesso percorso per fronteggiare il fenomeno dell’incidentalità, con campagne di sensibilizzazione ed iniziative di educazione alla legalità che coinvolgono soprattutto i giovani. A partire dalle scuole primarie, infatti, la Polizia di Stato, attraverso le articolazioni della Stradale, interviene nelle scuole con programmi educativi strutturati e modelli comunicativi adeguati, per far comprendere, a chi vive la strada, quali comportamenti adottare per salvaguardare la vita propria e altrui.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Sono il 51enne Francesco Marchese, la 43enne Giuseppa Valentina Piccione e la 43enne Donatella Ingardia
Non metteva post pubblici, ma utilizzava molto la messaggistica privata
Sabato 28 e domenica 29 aprile nella piazza ex Mercato del pesce
"Su altre opere candidate dal Comune di Trapani si aprirà un tavolo di confronto con la governance della ZES"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Gli studenti di alcune scuole primarie parteciperanno ad una visita teatralizzata
Dopo la notifica della misura della custodia cautelare in carcere aveva accusato un malore