Giornata vittime della strada, la Polizia Stradale incontra studenti nel Trapanese

A Trapani, Alcamo e Marsala

In vista del 19 novembre, Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada, dedicata a quanti hanno perso la vita sulla strada e ai loro familiari, la Polizia Stradale di Trapani ha incontrato studenti delle scuole superiori della provincia per riflettere su quanto sia importante, sulla strada, adottare condotte consapevoli e corrette.

Distrazione, velocità elevata, mancato rispetto delle distanze di sicurezza e della segnaletica stradale, sono solo alcuni degli errori che si commettono quando si è al volante di una vettura o si conduce uno scooter o una bicicletta. Anche tra i pedoni non sono infrequenti comportamenti azzardati, dettati molto spesso dalla distrazione o dalla fretta o, più semplicemente, dalla sottovalutazione del rischio.

In occasione di questa ricorrenza in provincia di Trapani sono stati organizzati tre incontri con i ragazzi delle scuole superiori, per ricordare a tutti che sulla strada non si scherza. Un incontro si è tenuto lo scorso 13 a Trapani all’Istituto d’Istruzione Superiore “Calvino-Amico”, il secondo il 15 novembre ad Alcamo all’Istituto tecnico-economico e tecnologico “Girolamo Caruso” e il terzo oggi a Marsala all’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore “Damiani”.

Grazie all’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, Ufficio XI – Ambito Territoriale di Trapani e ai dirigenti scolastici dei tre Istituti è stato possibile incontrare 500 giovani per parlare dei pericoli, spesso sottovalutati, di una guida poco consapevole e far comprendere loro come una maggiore e diffusa educazione stradale e rispetto per sé stessi e gli altri, rappresentano i propulsori di una rinnovata cultura della sicurezza, che, se adeguatamente alimentata e supportata, potrà sicuramente minimizzare al massimo i rischi della strada.

L’Italia già da anni ha intrapreso un complesso percorso per fronteggiare il fenomeno dell’incidentalità, con campagne di sensibilizzazione ed iniziative di educazione alla legalità che coinvolgono soprattutto i giovani. A partire dalle scuole primarie, infatti, la Polizia di Stato, attraverso le articolazioni della Stradale, interviene nelle scuole con programmi educativi strutturati e modelli comunicativi adeguati, per far comprendere, a chi vive la strada, quali comportamenti adottare per salvaguardare la vita propria e altrui.

Quando Turandot, senza musica e salsiccia… tifa Spagna [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
La presidente di "Nessuno tocchi Caino" sottolinea anche la mancanza di poliziotti penitenziari in servizio
Grazie ad un finanziamento di circa 6milioni 900mila di euro di fondi del Pnrr
In programma il potenziamento della dotazione organica dell'ospedale
Primo appuntamento della rassegna letteraria giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice
Focus su libertà d’espressione ma anche su libertà dalla povertà e libertà dalla paura della guerra
Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
Tre giovani di prospettiva che vanno ad arricchire la rosa a disposizione di Torrisi
A inaugurare la nuova edizione è stata la cantante Simona Trentacoste

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Da via Mazzini verso piazza Ciullo e il Santuario della Madonna dei Miracoli
Formazione per il rilascio della qualifica di smart coach