Giornata internazionale delle donne: il Comune di Erice al fianco del progetto “La Malarazza”

La compagnia teatrale Eracruna ha portato in scena la rappresentazione La Malarazza, liberamente ispirata alla vita di Rosa Balistreri

Oggi, venerdì 8 marzo 2024, ricorrerà la Giornata internazionale della donna. Nel corso di tale giornata, istituita in Italia nel 1922, si celebra l’importanza della lotta per i diritti delle donne, in particolare per la loro emancipazione, e vengono ricordate le conquiste sociali, economiche, politiche, portando l’attenzione su questioni come l’uguaglianza di genere, i diritti riproduttivi, le discriminazioni, la lotta contro il femminicidio e contro ogni genere di violenza.

Come ogni anno, il Comune di Erice intende porre l’attenzione sull’importanza di tale ricorrenza e sull’impegno, che dev’essere quotidiano, nel portare attività e programmazioni, ed è per questo che ha sostenuto la messa in scena di una rappresentazione teatrale incentrata proprio su questi temi.

Mercoledì pomeriggio e ieri mattina, all’auditorium dell’Istituto “G. Pagoto”, gremito per l’occasione anche da parte di studenti, la compagnia teatrale Eracruna ha portato in scena la rappresentazione La Malarazza, liberamente ispirata alla vita di Rosa Balistreri, scritta da Rosy Lo Calio con la regia di Federica Prencipe. Lo spettacolo sarà replicato domani sera, con inizio alle ore 21:00, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità del Comune di Erice, sempre all’auditorium dell’Istituto “G. Pagoto”.

«Rosa Balistreri, cuntastorie siciliana, è stata una donna eccezionale che ha saputo raccontare le difficili condizioni di vita della Sicilia degli anni cinquanta che ancora oggi, per certi versi, ritroviamo – commentano la sindaca Daniela Toscano e l’assessora Carmela Daidone -. Una donna coraggiosa che è saputa andare avanti nonostante tutto, che ha saputo reagire ed ha sempre avuto la speranza che potesse esistere un futuro migliore. L’obiettivo principale del progetto è stato quello di riportare in teatro non solo la significativa voce di Rosa Balistreri, ma anche conservare il ricordo della sua vita personale, ventre pulsante della sua vita artistica ed esempio di un inestimabile coraggio e senso di giustizia. Noi abbiamo fortemente creduto in tutto questo ed abbiamo sposato il progetto dell’associazione Eracruna e di Rosy Lo Calio, che ha emozionato tutti i presenti, anche i più giovani che hanno assistito con partecipazione e trasporto all’intera rappresentazione. Crediamo infatti che il teatro abbia una forza eccezionale anche per la trasmissione di messaggi di natura sociale, e ringraziamo l’associazione per aver portato in scena uno spettacolo di tale valore e impatto sociale».

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Sul posto Forestale, Vigili del fuoco, elicotteri e Canadair
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk