Giornata della Memoria: a Trapani, Alcamo e Valderice la posa di “pietre d’inciampo”

Alle cerimonie sarà presente la prefetta filippina Cocuzza

Sarà celebrata con la collocazione di “pietre di inciampo” a Trapani, Alcamo e Valderice, da parte della prefetta Filippina Cocuzza, la Giornata della Memoria – che ricorre domani, 27 gennaio – istituita nel 2000 per ricordare lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e la deportazone di militari e politici italiani nei campi nazisti.

L’iniziativa ha preso avvio nella provincia di Trapani lo scorso anno, quando, in coincidenza della Giornata, è stato sottoscritto un “Atto di impegno” da parte di tutti i Comuni che si sono impegnati alla realizzazione del progetto artistico europeo consistente nella posa, nel proprio territorio, di piccole targhe realizzate dall’artista tedesco Gunter Demnig in prossimità delle abitazioni di cittadini ai quali sono state conferite le medaglie d’onore in quanto deportati o internati militari e civili nei lager nazisti durante l’ultimo conflitto mondiale.

La prima cerimonia si svolgerà alle ore 9.30 a Trapani con la collocazione di pietra d’inciampo in via Piersanti Mattarella n. 119, angolo via Antonio Rizzo. Oltre al sindaco, saranno presenti anche i familiari del sergente maggiore di artiglieria contraerea Diego Puccio, nato a Palermo il 10 marzo 1923, inizialmente deportato, il 22 settembre 1943, nella caserma Mussolini di Argostoli (Cefalonia), poi trasferito in Macedonia in un campo di prigionia, da dove riuscì a fuggire, e poi decorato con medaglia d’onore.

Analoga cerimonia si svolgerà alle ore 10.30 a Valderice dove verrà apposta una pietra della memoria in via Baglio Simonte n. 141, ultima abitazione di Leonardo Miceli nato a Trapani il 28 luglio 1920, deportato e internato in un lager nazista, decorato con medaglia d’onore.
Alle ore 12, ad Alcamo, sarà collocata una pietra d’inciampo in via Longarico n. 123, ultima abitazione dei fratelli Andrea e Giuseppe De Blasi, deportati e internati in un lager nazista, decorati con medaglia d’onore.

Alle cerimonie sono stati invitati a partecipare il vescovo della Diocesi di Trapani, i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma e altre autorità della provincia. È prevista anche la partecipazione di rappresentanze di studenti, partendo dal presupposto che la memoria è l’unico antidoto all’indifferenza e per consentire ai giovani di consolidare il rifiuto di ogni tipo di violenza e sopraffazione.

Giornata contro l’omotransfobia, il corteo a Trapani

Iniziativa di Arcigay Trapani Shorùq
Gli è stata notificata la misura cautelare del divieto di dimora a Cefalù
Il 24 maggio la presentazione nella sala conferenze Museo Pepoli a Trapani
Presenti la comandante della Compagnia di Alcamo, Chiara Petrone, e la vice comandante della locale Stazione, marescialla  Stefania Paoloni
Per diffondere una cultura finanziaria, assicurativa e previdenziale utile a compiere scelte consapevoli

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Donazione di Piriongo in occasione dell'anniversario della strage di Capaci
Cultura, momenti di spensieratezza ma anche occasione di confronto con altre realtà
Iniziativa del Parco Nazionale Isola di Pantelleria con il Comune e in collaborazione con EBAT
Organizzata dall’Opera di religione “Mons. Gioacchino Di Leo" ODV
Per le famiglie in situazione di disagio economico certificato dall'ISEE
La formazione di mister Torrisi passa comunque in semifinale