Gal Pesca Trapanese: sottoscritta convenzione per avvio del Piano di Azione Locale

Ci sono 3,1 milioni di euro a disposizione per migliorare infrastrutture, servizi e sostenibilità della pesca locale

È stata sottoscritta lo scorso 10 maggio, nella sede del Dipartimento della Pesca mediterranea di Palermo, tra la Regione Siciliana – Assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo Locale e della Pesca Mediterranea – Dipartimento della Pesca Mediterranea e il GAL Pesca “Torri e Tonnare del Litorale Trapanese”, la convenzione per l’attuazione della Strategia di Sviluppo Locale di tipo partecipativo nel settore della pesca, finanziata sui fondi del PN FEAMPA 2021/2027.

A sottoscrivere la convenzione, per il Dipartimento della Pesca Mediterranea il dirigente generale Alberto Pulizzi, per la Fondazione Torri e Tonnare del Litorale Trapanese, il neo eletto presidente Francesco La Sala.

La firma del documento segna l’avvio delle attività previste nell’ambito del Piano di Azione Locale concertato sul territorio lo scorso autunno, attraverso un approccio di tipo partecipativo che ha coinvolto amministrazioni comunali, operatori del comparto pesca, associazioni, organizzazioni di categoria e tutti gli stakeholders a vario titolo interessati.

Si tratta di 3,1 milioni di euro a disposizione, destinati a migliorare le infrastrutture, i servizi e la sostenibilità del comparto della pesca locale.

Le azioni previste nella strategia approvata riguardano il miglioramento delle infrastrutture portuali nei porti di Marsala, San Vito lo Capo, Trapani e Mazara del Vallo per sostenere la pesca costiera; l’ottimizzazione delle infrastrutture delle spiagge costiere per offrire servizi di spiaggia libera attrezzata; la collaborazione con le regioni mediterranee per promuovere la crescita sostenibile nell’economia marina; maggiore trasparenza nella catena di approvvigionamento con la certificazione della provenienza locale del pescato e la tracciabilità tramite la tecnologia blockchain; la promozione delle tradizioni culinarie a base di pesce per lo sviluppo del turismo sostenibile; il sostegno alle flotte pescherecce nell’adozione di motori e tecnologie pulite per affrontare i cambiamenti climatici; il coinvolgimento attivo dei pescatori nella salvaguardia delle risorse marine; lo sviluppo di servizi, come l’ittiturismo e il pescaturismo, per promuovere il turismo sostenibile; la creazione di un centro permanente per il coordinamento delle politiche locali legate alla pesca.

Nei prossimi mesi troveranno così concreto avvio tutti gli interventi, pensati e concertati con gli attori locali, al fine di contribuire alla crescita nelle aree costiere, promuovendo un’economia blu sostenibile, valorizzando le risorse umane, sociali, culturali e ambientali delle comunità locali operanti nel comparto della piccola pesca artigianale, integrando i settori pesca e acquacoltura, con quelli della Blue Economy.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Colpita con calci e pugni, minacciata con un coltello e un fucile da sub
È di 5,5 miliardi la copertura finanziaria per 580 interventi e di 1,3 miliardi il cofinanziamento per il Ponte sullo Stretto di Messina
La manifestazione si conferma capace di esplorare i temi più caldi e attuali della cultura pop e dell'intrattenimento
Ieri il collegamento in diretta con Roma per la Giornata Mondiale dei Bambini

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
"Per i lavori di urbanizzazione e delle opere fognarie attese ormai da più di trent’anni”
All'interpello può partecipare solo il personale ispettivo assunto prima del 31 dicembre 2023
"Abbiamo scelto di parlare con il linguaggio della verità, senza mettere la polvere sotto il tappeto"
Anche quest’anno si è avuta un’importante partecipazione di pubblico
Ciminnisi: «Luogo simbolico delle nostre battaglie e punto di riferimento per i cittadini»