Furto e indebito utilizzo di carta di credito, i Carabinieri di Valderice denunciano una donna

Si sarebbe impadronita di 2.400 euro in pochi giorni

Una donna di 62 anni è stata denunciata dai Carabinieri della Stazione di Valderice per i reati di furto in abitazione ed indebito utilizzo di carta di credito.

L’indagine dei militari è iniziata a seguito della denuncia di furto di un bancomat da un’abitazione sebbene fosse stato custodito in un cassetto.
Da una serie di accertamenti, consistiti nell’individuazione dei prelievi eseguiti sul conto, dal quale erano stati asportati circa 2.400 euro in pochi giorni, e dall’esame dei filmati di videosorveglianza di Istituti di credito, i militari dell’Arma sono risaliti alla 62enne, residente in un paese vicino, che saltuariamente svolgeva le faccende domestiche nella casa della vittima spesso anche in sua assenza.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale