giovedì, Febbraio 29, 2024

Fondi del Programma Nazionale Metro Plus, ottima partecipazione a Mazara

Ieri l’incontro al Civic Center

È stato molto partecipato l’incontro che si è svolto ieri al Civic Center di Mazara del Vallo nell’ambito del progetto “Co-progettiamo il futuro: infrastrutture e reti per una Mazara inclusiva” avviato dal Comune di Mazara del Vallo, in qualità di beneficiario di 8 milioni di euro dalle risorse del “Programma Nazionale Metro Plus e città medie Sud 2021-2027.

Cittadini, rappresentanti di associazioni locali, di enti, istituzioni, imprese, istituti religiosi e interculturali, professionisti, operatori del terzo settore, ecc. hanno accolto con entusiasmo l’invito alla co-progettazione, fornendo un contributo fattivo al programma di interventi su tre specifiche tematiche, che riflettono le linee di azione del PN Metro Plus e Città Medie Sud 2021-2027: promuovere l’occupabilità; garantire servizi sociali inclusivi e di qualità; riqualificare spazi e beni pubblici.

Dai tavoli tematici sono emersi numerosi, interessanti, spunti e proposte sul miglioramento della città, del welfare, sulla rigenerazione urbana, su spazi e servizi culturali, sulla creazione di nuove opportunità lavorative, per immaginare il futuro della città. Un’occasione di confronto fra realtà che, in alcuni casi – pur vivendo nello stesso territorio – non si conoscevano, e che proseguirà nei prossimi incontri attraverso la realizzazione di tavoli tecnici di progettazione.

Alla fine del percorso concertativo, sarà compito dell’Amministrazione comunale insieme alla società STEP – Strategic Team of Planning, incaricata del servizio di co-governance e supporto all’attuazione della strategia, trasformare le numerose idee e proposte pervenute dalla comunità in una progettualità concreta e sostenibile da presentare all’Autorità di gestione.

Si può continuare a contribuire al percorso di progettazione compilando una scheda di rilevazione disponibile al link https://form.jotform.com/240152410154036 dove poter proporre – entro il 15 di febbraio 2024 – iniziative che possano essere possibili destinatarie degli investimenti.

Co-progettiamo il futuro: infrastrutture e reti per una Mazara inclusiva è un progetto di partecipazione attiva e coinvolgimento della comunità locale promosso dal Comune di Mazara del Vallo, per l’elaborazione di una strategia di investimenti coerente con il PN Metro Plus e Città Medie Sud 2021-2027. Obiettivo generale del Programma di interventi è quello di promuovere l’Inclusione e l’innovazione sociale mediante la valorizzazione turistico culturale del centro storico di Mazara del Vallo. Fra le linee di azione: la realizzazione di beni e servizi per promuovere l’occupabilità nei settori turistico culturale e delle produzioni locali; l’implementazione di servizi sociali inclusivi e di qualità; la riqualificazione di spazi e beni pubblici per supportare l’inclusione e l’innovazione sociale.

Esultanza Trapani. Foto: Joe Pappalardo

Provinciale sotto i riflettori: in serale le partite di Imolese e Siracusa [AUDIO]

L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre
Coinvolte dodici persone che si occuperanno della cura del Verde a Favignana
"Impossibile garantire alla comunità una regolare distribuzione idrica con mezzi alternativi"
"Esperienza positiva, contento di avere avuto l'opportunità di rappresentare la mia gente" ha dichiarato l'ala granata

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Il primo dirigente della Polizia di Stato ha all'attivo una lunga e articolata carriera
Un violento nubifragio si è abbattuto sulla cittadina
Con le donne migranti del centro SAI e l'associazione Il Mulino
Si tratta di sistemi di ancoraggio e relitti potenzialmente pericolosi per ecosistema e bagnanti