Festival “Madre Mediterraneo”: bene la prima giornata, gli incontri di oggi

La manifestazione è organizzata dal Comune di Trapani con il Luglio Musicale Trapanese

Ha preso il via ieri, con la performance di danza e musica di Silvia Giuffrè, la seconda edizione di “Madre Mediterraneo”, il Festival delle identità organizzato dal Comune di Trapani in collaborazione con l’Ente Luglio Musicale Trapanese.

La danzatrice e coreografa, attualmente in dolce attesa, e ha dato vita ad una libera interpretazione, in prima assoluta, sulla divinità femminile greca Demetra, la dea materna e della fertilità, della Terra e delle messi, legata nel mito alla città di Trapani. A partire dalla sonorizzazione dell’ambiente, lo spazio è diventato vivo, fluido, misterioso ed emotivamente coinvolgente. La performance ha emozionato il pubblico del Chiostro di San Domenico, in un’armonia dei sensi, attraverso un percorso di suggestioni che ha alternato momenti fatti di corpo, parola e suono, in grado di evocare trame, concetti e forme, tutte legate al tema della maternità e del rito.

Al termine del primo spettacolo sono saliti sul palco il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, l’assessora alla Cultura, Rosalia d’Alì, il consigliere delegato del Luglio Musicale Trapanese, Natale Pietrafitta, la direttrice artistica di Madre Mediterraneo, Mariza d’Anna, e il coordinatore del progetto “Festival delle Identità”.

A seguire, i “Tracciati musicali dal classico al pop” proposti dall’Orchestra di fiati del Conservatorio di musica “Antonio Scontrino” di Trapani diretta dai maestri Michele Netti e Paolo Morana: sono state eseguite musiche di Rota, Morricone, Piovani, Waignein, Piazzolla.

Gli appuntamenti proseguono oggi, sempre al Chiostro di San Domenico: alle ore 18 in scena “Alfabeto d’amore”, la mappa musicale di un viaggio tra Medio Oriente e Europa con i racconti e i canti di Delilah Gutman. Un’esaltazione della cultura vedica, ebraica, araba e della musica colta d’Occidente.

Alle ore 19.30 si continuerà con la presentazione del libro “Fimmine – Disamina teatrale dell’essere donna” di Luana Rondinelli. Una raccolta di testi teatrali introdotta da quattro prefazioni a firma dell’attrice Donatella Finocchiaro, il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri, l’attrice Valeria Solarino e la scrittrice Giuseppina Torregrossa. Le protagoniste sono anime irrequiete e vittime mai arrese al dolore, ma che anzi da quello trovano la forza di rinascere. L’autrice Luana Rondinelli dialogherà con il giornalista e scrittore Giacomo Pilati.

La seconda giornata del Festival si concluderà, alle ore 21.45, con “La voce a te dovuta”, un suggestivo viaggio nella tradizione di origine di molti strumenti musicali, fiati e percussioni provenienti da molte parti del mondo. Il percorso musicale sarà guidato dal polifiatista genovese Edmondo Romano accompagnato dalla lettura e dal canto dell’attrice Simona Fasano.
Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito

Altro che sindaco o assessore, a Trapani decidono i topi [AUDIO]

Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice
Nascondeva una pistola d avrebbe messo a disposizione del boss un garage trasformato in appartamentino
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Lo scrittore trapanese torna a trattare in chiave romanzata lo scottante tema della violenza sulle donne
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»