Festeggiato a Trapani l’anniversario della fondazione della Guardia di Finanza [VIDEO]

Resi noti i dati dell'attività condotta dalle Fiamme Gialle nel Trapanese

Dopo due anni di stop per la pandemia si è tornati anche nel caso dell’anniversario – il 248° – della fondazione della Guardia di Finanza a festeggiare in presenza, anche a Trapani, con una cerimonia pubblica alla quale hanno preso parte le maggiori autorità civili e militari cittadine.

Nell’occasione si è svolta anche la consegna di alcuni attestati di merito a militari particolarmente distintisi in operazioni di servizio. GUARDA IL VIDEO 

Il comandante provinciale, colonnello Geremia Guercia, ha sottolineato l’impegno degli uomini e delle donne che indossano la divisa delle Fiamme Gialle nel territorio Trapanese, territorio segnato da svariate criticità e dalla capacità di infiltrazione delle organizzazioni mafiose nelle attività economiche.

Sono stati diffusi anche i principali dati relativi all’attività svolta nel 2021 e nei primi cinque mesi del 2022: oltre 6.500 interventi ispettivi e circa 300 indagini per contrastare gli illeciti economico-finanziari e le infiltrazioni della criminalità nell’economia: un impegno “a tutto campo” a tutela di famiglie e imprese, destinato ad intensificarsi ulteriormente per garantire la corretta destinazione delle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Nel Trapanese sono stati individuati 35 evasori totali, ossia titolari di attività di impresa o di lavoro autonomo completamente sconosciuti al fisco ed è stata accertata una base imponibile netta sottratta a tassazione pari ad oltre 4,9 milioni di euro, mentre sono stati complessivamente verbalizzati 57 datori di lavoro per aver impiegato 109 lavoratori in “nero” o “irregolari”. I soggetti denunciati per reati tributari sono 78. Il valore dei beni sequestrati, quale profitto dell’evasione e delle frodi fiscali ammonta a circa 6,5 milioni di euro e le indagini contro il gioco illegale hanno consentito di verbalizzare 33 soggetti, di cui 16 denunciati all’Autorità Giudiziaria, e di irrogare sanzioni, a vario titolo, in materia di apparecchi e congegni da divertimento e intrattenimento pari ad oltre 1,9 milioni di euro.

L’impegno della Guardia di Finanza nella provincia di Trapani a tutela della corretta destinazione delle misure introdotte dalla legislazione emergenziale non ha riguardato solo i bonus fiscali ma anche i contributi a fondo perduto e i finanziamenti bancari assistiti da garanzia, oggetto di oltre 100 controlli, che hanno portato alla denuncia di 11 persone per l’indebita richiesta o percezione di circa 150 mila euro.

Nel settore del contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica, riguardanti anche quelli della Politica Agricola Comune e della Politica Comune della Pesca, sono stati oltre 1.100 gli interventi complessivamente svolti a tutela dei principali flussi di spesa, dagli appalti agli incentivi alle imprese, alle erogazioni a carico del sistema previdenziale, dai fondi europei alla responsabilità per danno erariale, cui si aggiungono 145 indagini delegate concluse in collaborazione con la Magistratura ordinaria e contabile. In particolare, nel settore della Politica Agricola comune e Politica comune della Pesca e degli incentivi alle imprese sono stati denunciate all’Autorità Giudiziaria 44 persone ritenute responsabili di aver percepito indebitamente importi per oltre 16,5 milioni di euro. Sul versante erariale, sono stati segnalati alla Magistratura contabile 39 soggetti e accertati danni erariali per oltre 7,6 milioni di euro.

I controlli sul “reddito di cittadinanza”, svolti dalle Fiamme Gialle nel Trapanese collaborazione con l’INPS, hanno riguardato in maniera selettiva, soggetti connotati da concreti elementi di rischio. Nel complesso, sono stati scoperti illeciti per oltre 4,5 milioni di euro – di cui 2,3 milioni indebitamente percepiti e 2,2 milioni fraudolentemente richiesti e non ancora riscossi – e sono state denunciate alla competente Autorità Giudiziaria, per le ipotesi di reato previste dalla normativa di settore, 400 persone.

Un impegno importante è stato dedicato al controllo degli appalti, anche in ragione del ruolo che rivestiranno tali procedure nell’ambito del PNRR, in vista del quale la Guardia di Finanza sta affinando strumenti di analisi e moduli operativi, in collaborazione con tutte le Amministrazioni responsabili della gestione e dell’attuazione dei progetti e degli investimenti. Le persone denunciate per reati in materia di appalti, corruzione e altri delitti contro la Pubblica Amministrazione sono state 37. Il valore delle procedure contrattuali risultate irregolari, in quanto interessate da condotte penalmente rilevanti, è stato pari a quasi 10 milioni di euro. 

In materia di riciclaggio ed autoriciclaggio sono stati eseguiti 27 interventi, che hanno portato alla denuncia di 44 persone e al sequestro di beni per un valore di oltre 21,5 milioni di euro. Con riguardo alla prevenzione, sono state approfondite 125 segnalazioni di operazioni sospette. Nelle indagini svolte nel settore dei reati fallimentari e societari, sono stati effettuati sequestri di beni per un valore pari a circa 830 mila euro, su un totale di patrimoni risultati distratti di circa 14,7 milioni di euro, e denunciate oltre 100 persone.

Con riferimento ai risultati conseguiti in applicazione della normativa antimafia, sono stati sottoposti ad accertamenti patrimoniali 184 soggetti, mentre i provvedimenti di sequestro e confisca eseguiti hanno raggiunto, complessivamente, la quota di 4,5 milioni di euro.

Ammonta, invece, a circa 7 milioni di euro il valore di beni mobili, immobili, aziende, quote societarie e disponibilità finanziarie proposti all’Autorità Giudiziaria per il sequestro. Sono stati eseguiti, inoltre, 1.769 accertamenti riferiti alle verifiche per il rilascio della documentazione antimafia presso la locale Prefettura.

Sul versante della contraffazione sono stati eseguiti 50 interventi e concluse 6 attività delegate dall’Autorità Giudiziaria, che hanno consentito di sottoporre a sequestro oltre 22.000 prodotti illegali, perché contraffatti, non sicuri o recanti falsa o fallace indicazione di origine o provenienza e di denunciare 2 persone alle competenti Autorità Giudiziarie.

L’attività del Corpo a tutela dei consumatori è stata orientata anche al contrasto dell’illecita commercializzazione dei dispositivi di prevenzione del contagio, con il sequestro amministrativo di numerosissime mascherine e dispositivi di protezione individuale e la segnalazione amministrativa di tre soggetti.

Nel periodo dell’emergenza sanitaria, insieme alle altre Forze di polizia, è stata assicurata l’attuazione delle misure di contenimento della pandemia la Guardia di Finanza del Trapanese ha eseguito 15 mila controlli, all’esito dei quali sono stati sanzionati circa 500 soggetti e denunciati 23 responsabili.

Per quanto concerne il fenomeno dell’immigrazione clandestina via mare, l’azione di contrasto ha portato complessivamente all’arresto di 91 soggetti e agli approfondimenti investigativi e attività d’indagine  nei confronti di 150 soggetti risultati positivi all’AFIS.

 

 

 

 

 

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde
In considerazione della severa crisi idrica, dovuta alle condizioni climatiche
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
A partire dalle 10:30 si terrà un momento di incontro con l’amministrazione e le famiglie riceveranno sia la pergamena ricordo che la chiave simbolo della Giornata della Gentilezza
"Ognuno di noi deve fare la propria parte per proteggere e preservare la bellezza e la salute del nostro territorio"
Si tratta di attività e iniziative di rilevanza regionale e d'interesse generale
Ad intervenire sui meccanismi di funzionamento l'orologiaio trapanese Danilo Gianformaggio
Attività in pista a partire dal giovedì con le prove libere