Festa della Polizia, la cerimonia a Trapani [FOTO e VIDEO]

Celebrato il 172° anniversario di fondazione

Una celebrazione all’insegna dell’impegno per la comunità, del ricordo delle vittime del dovere e dell’orgoglio di indossare la divisa della Polizia di Stato. Questa la cifra della festa della Polizia celebrata oggi a Trapani al teatro Ariston per sottolineare, come nel resto d’Italia, il 172° anniversario della fondazione. La data scelta è quella del 10 aprile, giorno nel quale entrò in vigore, nel 1981, la legge che trasformò il militare Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza nella moderna Polizia di Stato, amministrazione civile ad ordinamento speciale.

Come ha ricordato a Roma il capo della Polizia, prefetto Vittorio Pisani,  “garantire il libero esercizio delle libertà individuali ed assicurare al tempo stesso la sicurezza collettiva è il compito difficile a cui siamo chiamati. In una democrazia che vogliamo avanzata, ereditata dai nostri padri, sicurezza e libertà non possono essere semplici parole depositate nei libri di scuola; la sfida è proprio quella di dare a questi termini ogni giorno un nuovo contenuto dettato dalle esigenze dei tempi”.

La sicurezza e la sua percezione tra i cittadini passano anche, e soprattutto, dall’ascolto di chi ha bisogno, dal saper dare una risposta tempestiva a chi è in difficoltà, dal contatto con le persone. E anche stavolta con la gente – in teatro era presente una nutrita rappresentanza di studenti –  la Polizia trapanese ha voluto condividere il suo “compleanno”.

Presenti la prefetta di Trapani, Daniela

Lupo, i vescovi delle Diocesi di Trapani e Mazara del Vallo, diversi sindaci del Trapanese, tra cui quelli di Trapani e Marsala, vertici provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, dell’Aeronautica militare e delle associazioni combattentistiche e d’arma. VIDEO

Oltre ad illustrare i maggiori risultati dell’attività della Questura nell’ultimo anno, in tutte le sue articolazioni, il questore Salvatore La Rosa ha voluto salutare tutti i suoi poliziotti perché a breve lascerà Trapani per un nuovo incarico dopo la promozione a dirigente generale di PS.

“L’anno trascorso è stato intenso e faticoso e la Polizia di Stato, con tutte le sue articolazioni territoriali – ha detto il questore – ha rafforzato l’azione sinergica sia con la Magistratura che con le altre Agenzie che si occupano di sicurezza, in uno scenario in continuo mutamento. Sono orgoglioso di avere, ancora una volta, testato positivamente la capacità di essere duttile che possiede la struttura che mi onoro di guidare, così fornendo, in modo rapido e concreto, risposte adeguate alle esigenze di sicurezza emergenti.

Tanti sono i campi in cui ci siamo misurati – ha proseguito – dal contrasto all’Immigrazione clandestina alla gestione di quella regolare, dall’attività di polizia giudiziaria alla predisposizione di moduli sempre più efficaci per il controllo del territorio, dalla attività provvedimentale di polizia amministrativa a quella di polizia di prevenzione fino alla pianificazione e gestione delle manifestazioni di carattere spettacolare, religioso e sportivo, o di protesta ed ancora l’organizzazione e l’esecuzione di altri delicati servizi”.

Importante è stato l’impegno della Questura di Trapani per la gestione del fenomeno migratorio: nell’ultimo anno sono arrivati a Trapanese per l’identificazione 9.548 migranti; di questi 2.294 sono stati raggiunti da un provvedimento di respingimento alla frontiera mentre i restanti hanno richiesto la protezione internazionale. La Questura di Trapani ha proceduto al materiale accompagnamento alla frontiera di 357 persone e, con ordine del questore di allontanamento dal territorio nazionale, nei confronti di 1.413 stranieri; 891 sono stati destinatari di provvedimento di trattenimento presso un CPR.

La Rosa ha anche ricordato le maggiori e più recenti operazioni condotte contro la criminalità organizzata, come la “Exdous”, contro il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, la “Scialandro”, nei confronti di soggetti ritenuti appartenenti alle famiglie mafiose del territorio, la “Spurghi low cost”,  in materia di reati ambientali, la “Piazza Pulita” contro lo spaccio di stupefacenti.

La cerimonia è proseguita con la consegna delle ricompense a poliziotti che si sono particolarmente distinti in servizio negli ultimi anni. FOTO

Ecco cosa ha detto il questore ai microfoni della stampa al termine della cerimonia VIDEO

Andrea Devicenzi e Lombardo Bikes sulla strada del Blues [AUDIO]

Un viaggio in bicicletta che porterà il pluricampione paralimpico a percorrere le 1600 miglia della Route 61 da Chicago a New Orleans
0-2 a Gavorrano e il Trapani Calcio conquista il suo secondo obiettivo stagionale. Ma non è "fortuna"
Un viaggio in bicicletta che porterà il pluricampione paralimpico a percorrere le 1600 miglia della Route 61 da Chicago a New Orleans
Assegnati oltre 3 milioni di euro dal Ministero per realizzare le strutture a Bosco e ad Amabilina
Per realizzare, adeguare o ampliare la viabilità al servizio delle aree rurali e delle aziende agricole
Nel 350° anniversario della sua apparizione a Santa Margherita Maria
"La corsa contro il tempo per inserire l'opera nell'Accordo di sviluppo e Coesione –FSC è seria e impegnativa"
Petit, nome d’arte di Salvatore Moccia, giovane artista classe 2005, finalista dell’edizione 2023 di “Amici” che ha appena pubblicato “PETIT”, il primo EP omonimo

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Garantita solo la diretta streaming sul canale YouTube della lega
Ieri il momento conclusivo del programma "Frutta e verdura nelle scuole"
Sarà utilizzato l’elenco degli idonei non vincitori del concorso indetto nel 2021
Erano su un’imbarcazione alla deriva a circa 10 miglia nautiche dal porto