giovedì, Febbraio 29, 2024

Favignana, un murale per ricordare il poliziotto penitenziario Giuseppe Barraco

La proposta è stata avanzata al sindaco delle Egadi dalla Uilpa Polizia Penitenziaria

Il 21 dicembre 1991 perdeva la vita, a Favignana, l’agente di Polizia Penitenziaria Giuseppe Barraco, nocchiero motorista su un’unità del Corpo: adesso la Uilpa Polizia Penitenziaria chiede la realizzazione di un murale che lo raffiguri da realizzare sul muro di cinta del vecchio carcere dell’isola.

La proposta è stata avanzata dal Segretario regionale Gioacchino Veneziano al sindaco delle Egadi, Francesco Forgione. L’iniziativa si inserisce nel solco delle attività volte a ricordare, e far ricordare il tributo di vite che la Polizia Penitenziaria, nel corso della sua esistenza, ha pagato nell’adempimento del dovere e per affermare i valori della sicurezza e della democrazia.

Il 21 dicembre 1991, nel corso di una burrasca, nonostante fosse libero dal servizio, Barraco non esitò ad aiutare i colleghi per rinforzare gli ormeggi di una motovedetta del Corpo perdendo la vita nel tentativo di mettere in sicurezza l’imbarcazione ancorata nel porto di Favignana. Una violenta ondata lo scaraventò in mare e il suo corpo senza vita fu ritrovato dopo due giorni.

Prima di avanzare la richiesta all’amministrazione comunale – chiariscono dal sindacato – è stata chiesta l’autorizzazione ai familiari dello sfortunato poliziotto penitenziario che hanno dato il loro assenso.

“Siamo certi che Francesco Forgione, – concludono dalla Segreteria regionale della Uilpa Polizia Penitenziaria – raccoglierà questa nostra proposta, ricordando che all’interno di quel muro di cinta, negli anni di piombo, molti appartenenti alla Polizia Penitenziaria hanno combattuto in prima linea le Brigate rosse, in quel carcere scelto come il più sicuro d’Italia dal generale Carlo Alberto Dalla Chiesa”

Nel marzo di quest’anno la Commissione Nazionale Ricompense, su proposta avanzata del sindacato – ha deliberato l’intitolazione al poliziotto scomparso della V.3, l’unità navale dove Giuseppe Barraco era imbarcato e che ora – dopo la soppressione della Base navale di Favignana – opera a Livorno.

Esultanza Trapani. Foto: Joe Pappalardo

Provinciale sotto i riflettori: in serale le partite di Imolese e Siracusa [AUDIO]

L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
Nei prossimi giorni la decisione del gup del Tribunale di Trapani
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre
Coinvolte dodici persone che si occuperanno della cura del Verde a Favignana
"Impossibile garantire alla comunità una regolare distribuzione idrica con mezzi alternativi"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
"Esperienza positiva, contento di avere avuto l'opportunità di rappresentare la mia gente" ha dichiarato l'ala granata
Il primo dirigente della Polizia di Stato ha all'attivo una lunga e articolata carriera
Un violento nubifragio si è abbattuto sulla cittadina
Con le donne migranti del centro SAI e l'associazione Il Mulino
Si tratta di sistemi di ancoraggio e relitti potenzialmente pericolosi per ecosistema e bagnanti