Favignana, i Carabinieri recuperano reperti archeologici dai fondali del Bue Marino [VIDEO]

Si tratta di tre anfore italiche del IV secolo a. C. e di un’anfora punica del III secolo a. C.

I Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Palermo – in un’attività congiunta con la Soprintendenza del Mare e con l’ausilio dell’Arma territoriale, del Nucleo Subacquei di Messina e grazie anche all’intervento dell’equipaggio della MV CC 811 “Pignatelli” e del Battello Pneumatico CC 405 del distaccamento navale di Favignana – hanno recuperato, a largo delle acque antistanti la località Bue Marino, tre anfore fittili italiche del IV secolo a. C. e un’anfora fittile punica del III secolo a. C., verosimilmente appartenenti a una imbarcazione naufragata.

I subacquei dell’Arma e della Soprintendenza del Mare hanno scandagliato il fondale, individuando i reperti sulla scorta delle indicazioni fornite dagli archeologi della Soprintendenza e dei Carabinieri del Nucleo TPC di Palermo. A conclusione delle operazioni, gli antichi manufatti sono stati consegnati ai funzionari della Soprintendenza del Mare.

La località del ritrovamento, ritenuta di rilevante importanza, è al vaglio degli archeologi per le valutazioni scientifiche poiché, dallo studio dei materiali recuperati, potranno essere acquisiti importanti indizi sulle rotte di navigazione per il collegamento lungo la costa tra le città mediterranee in un periodo storico di fondamentale importanza per gli scambi commerciali.

L’attività rientra nell’ambito di una più vasta azione di prevenzione dei siti archeologici marini che i Carabinieri TPC, in sinergia con i Comandi dell’Arma della linea territoriale e in collaborazione con la Soprintendenza del Mare, conducono sistematicamente a difesa dell’importante patrimonio culturale siciliano. GUARDA IL VIDEO 

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Sul posto Forestale, Vigili del fuoco, elicotteri e Canadair
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk