Ex sanatorio “Rocco La Russa”, Ciminnisi (M5S): «La Regione Siciliana ci dica cosa intende farne»

La parlamentare regionale chiede anche se siano possibili nuove destinazioni d’uso

«La Regione Siciliana non ha mai espresso con chiarezza quali sia la reale possibilità di riutilizzo dell’ex sanatorio Rocco La Russa al servizio della comunità trapanese. Solo dichiarazioni di intenti, ultima quella dell’ex presidente Nello Musumeci che, nel marzo del 2021, annunciò di voler recuperare la struttura per creare un polo unico degli uffici regionali della provincia di Trapani».

In una dettagliata interrogazione, la deputata regionale trapanese Cristina Ciminnisi (M5S) ricorda che l’immobile, di proprietà dell’ASP di Trapani, da decenni è oggetto di progetti abbozzati, lavori appena iniziati, contenziosi giudiziari.

Quattro piani, 8mila metri quadrati di locali, 60mila metri quadrati di parco, il “Rocco La Russa”, realizzato alle falde di Erice negli anni Trenta, sanatorio antitubercolare fino al secondo dopoguerra, è stato abbandonato definitivamente nel 1986 e, da allora, saccheggiato e danneggiato.

«Nell’interrogazione – spiega Ciminnisi – avanziamo semplici richieste: c’è un progetto di recupero? Qual è la futura destinazione dell’immobile? C’è un vincolo di destinazione sanitaria? Che fine ha fatto lo schema di contratto di comodato d’uso gratuito tra ASP e Regione che impegna quest’ultima al restauro, al risanamento ed alla conservazione dell’immobile e della pineta?».

«I cittadini trapanesi vogliono risposte chiare e avvertono la necessità di percorsi di cambiamento, che coniughino la rigenerazione del patrimonio immobiliare esistente a nuove destinazioni d’uso, di cui Enti Locali e attori del Terzo settore possono essere promotori – conclude Ciminnisi –. Ridurre il consumo del suolo intervenendo sull’esistente, promuovere il cambiamento delle città e dei territori, restituire alla fruizione pubblica aree verdi, come il parco del Rocco La Russa, sono le proposte concrete che il M5S avanza a questo Governo regionale che, ad oggi, in continuità con il precedente, non è andato oltre le vuote promesse elettorali».

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"