Estumulazioni al Cimitero comunale di Trapani, le precisazioni del sindaco

Il primo cittadino cittadino chiarisce i contorni del suo provvedimento

Nella vicenda delle estumulazioni disposte per far spazio alle nuove salme da seppellire al Cimitero comunale di Trapani, dopo le polemiche sorte, che in città ha sollevato una serie di osservazioni diventando anche oggetto di polemica elettorale, si registrano le dichiarazioni del sindaco Giacomo Tranchida.

“Per la nostra città – scrive in una nota diffusa alla stampa il primo cittadino – il tempo della concessione, come deliberato dal Consiglio comunale è fissata fino ad un massimo di 40 anni per i loculi o comunque per le sepolture individuali.
Nonostante abbiamo realizzato un padiglione su tre piani, qualche anno fa, per 1.124 loculi, effettuate anche svariate centinaia di esumazioni ed estumulazioni straordinarie ed ordinarie, oggi la necessità di avere nuovi posti/loculi per le dovute sepolture alle tante bare in deposito ha portato l’ufficio tecnico all’applicazione della norma per le estumulazioni in senso cronologico, dalla sepoltura più antica fino massimo al 1926 quale data di decesso. Tale necessitata soluzione, prevista per legge e già adottata da altri città grandi e medie (a Palermo addirittura dal 2006), consentirà una prima disponibilità di circa 600 loculi”.

Il sindaco spiega che “a seguito del Covid, purtroppo, abbiamo avuto anche una incidenza di mortalità di oltre il 25%, passando da una media di 878–857 defunti negli anni 2019-20 a ben 1.028-1.079 negli anni 2021-22. Oltre – prosegue – alle nuove regole che abbiamo proposto, e che sono state deliberate dal Consiglio comunale, tanto per la rateizzazione del costo dei loculi quanto per il ricongiungimento post mortem tra defunti e coniugi seppelliti in diversi Cimiteri della provincia e/o per il ritorno delle salme a Trapani città natia o di residenza”.

Il sindaco di Trapani specifica che “non sono interessate dall’ordinanza le sepolture in cappelle e sarcofaghi privati, qualunque esse siano, comprese quelle avvenute prima del 1926″, che “tutte le salme e i resti mortali (purtroppo ormai ridotti in “polvere“) verranno conservati (peraltro gratuitamente) in apposite cassettine di zinco individuali e nominative, a disposizione delle famiglie, se interessate. Nessun ossario comune pertanto”.

“Le lapidi saranno ricollocate in un ‘muro della memoria‘ previsto nei nuovi padiglioni di cui l’amministrazione comunale ha già – dichiara Tranchida – il progetto definitivo, per 3.600 nuovi loculi per un investimento di oltre 8.000.000 di euro. Nell’attesa di una nuova e più consona collocazione – conclude – le ‘sepolture di valore storico’ resteranno, comunque, al loro posto”.

Tranchida: l’acqua arriva nonostante l’Enel e il “cortocircuito amministrativo” [AUDIO]

"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
Presente il sottosegretario all'Interno Emanuele Prisco
Intervento stanotte di un elicottero HH139B dell’82° Centro SAR di Trapani
Venerdì 26 luglio alle ore 19 si terrà la Santa Messa e alle ore 21 una serata memorial con video, musica e testimonianze nel campetto parrocchiale
Nato da una open call agli artisti, il cartellone di Selinunte, che accompagnerà l’estate per oltre due mesi, accoglie il primo spettacolo della rassegna Teatri di Pietra giovedì 25 luglio alle 21:30
I biglietti potranno essere ritirati presso la sede Avis in via Casa Bianca n. 34, con un'offerta minima € 10,00
Ospite della prima serata sarà Gianrico Carofiglio, scrittore e magistrato italiano, noto per i suoi romanzi gialli e legal thriller

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
I consiglieri comunali controbattono le dichiarazioni del sindaco Forgione
Eletto il Consiglio d’Amministrazione per il triennio 2024-2027
Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Nicola Lamia spiega perchè l'opposizione ha abbandonato l'Aula Consiliare
L'amministrazione comunale ha illustrato lo stato di avanzamento dei Piani che confluiranno nel PUG