Esplosione a Trapani: paura nel quartiere Cappuccinelli

Tre persone ferite: sono in prognosi riservate e sono stati trasportati all’ospedale Civico di Palermo

Grande paura a Trapani per una esplosione che ha portato al ferimento di tre persone. Probabilmente un fornello difettoso e la conseguente fuga di gas. Una donna e i suoi due figli sono stati trasportati in prognosi riservata all’ospedale Civico di Palermo per le gravi ustioni riportate.

La vicenda è accaduta intorno alle 13.15 in un appartamento della via Corte E, nel cuore del quartiere Cappuccinelli, dove sono intervenuti i Vigili del Fuoco e i militari della locale stazione dei Carabinieri, unitamente a personale del dipendente del NORM.

Le operazioni di spegnimento e messa in sicurezza dell’immobile sono proseguite per qualche ora. Le fiamme hanno danneggiato alcuni arredi e diversi suppellettili, arrecando danni strutturali alla verande dell’appartamento. I carabinieri hanno aperto un’indagine volta a scoprire l’esatta dinamica dell’evento.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi