Erice, ordinanza della sindaca per regolare la movida

Resterà valida fino al prossimo 30 settembr

Nuove misure emanate ad Erice, con decorrenza immediata e valide fino al prossimo 30 settembre, su vendita e consumo di alcolici, emissioni sonore e modalità dei controlli interforze finalizzati a prevenire tensioni, disordini o risse e garantire, nel contempo, la quiete pubblica.

Le misure contenute nell’ordinanza firmata dalla sindaca Daniela Toscano sono state disposte a seguito della riunione del 15 giugno scorso del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dalla prefetta Filippina Cocuzza, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze dell’ordine e di tutti i sindaci della provincia per definire in modo omogeneo i provvedimenti da adottare sulla movida.

In tutto il territorio comunale, ogni giorno, dalle 23 alle 6 sono vietati la vendita e la somministrazione, sia in forma fissa sia itinerante, la detenzione e il consumo in luogo pubblico [ndr. Ad esempio strade, piazze, spiagge] di bevande alcoliche e superalcoliche, in contenitori in vetro e non, anche se dispensate da distributori automatici. Il divieto non si applica all’interno dei locali e degli spazi pubblici legittimamente occupati dai locali autorizzati.
Gli esercenti ai quali si applica il divieto di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche sono: le attività di somministrazione di alimenti e bevande, anche in forma temporanea; i circoli privati; le attività artigianali; le attività di commercio; i distributori automatici. È vietata anche la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche ai minori di 18 anni.

Fatto salvo il rispetto dei limiti di rumorosità, sia assoluti sia differenziali, previsti dalle norme vigenti a carattere nazionale e locale, la diffusione di musica all’interno degli esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande, sia dal vivo che riprodotta, è sottoposta a limiti orari: dal lunedì al giovedì fino alle ore 1 del giorno successivo; il venerdì, sabato e prefestivi, fino alle ore 2 del giorno successivo; la domenica e i festivi infrasettimanali, seguiti da giornate lavorative, fino alle ore 1 del giorno successivo. Fa eccezione la settimana che va dal 12 al 20 Agosto durante la quale si potrà diffondere musica fino alle 2.

L’attività musicale all’aperto come concertini musicali, intrattenimenti musicali e diffusione di musica mediante appositi impianti – sia dal vivo sia riprodotta – negli spazi pubblici e privati, è sottoposta a questi limiti orari: dal lunedì al giovedì fino alle ore 00,30; il venerdì, sabato e prefestivi, fino alle ore 2 del giorno successivo; la domenica e i festivi infrasettimanali, seguiti da giornate lavorative, fino alle ore 00,30. In tutti i casi deve avvenire nel rispetto dei valori limite assoluti e differenziali previsti per legge.

In tutti i casi lo svolgimento di attività musicale è subordinato all’adempimento dell’obbligo di presentazione della documentazione di impatto acustico come previsto dalla legge.

Il rispetto delle norme in materia di inquinamento acustico, l’osservanza dei limiti di emissione sonora, sia assoluti sia differenziali, previsti dalle norme vigenti in materia, costituisce condizione per il legittimo esercizio di attività musicali, sia all’interno sia all’esterno dei locali.
Resta vietato ogni tipo di diffusione musicale all’aperto, con qualsiasi mezzo, in ogni giorno della settimana nella fascia oraria compresa tra le 14 e le 17.

La violazioni anche di una singola prescrizione dell’ordinanza comporta l’immediata sospensione dell’attività musicale – sia all’aperto sia al chiuso – nei confronti dell’esercizio commerciale o di somministrazione ritenuto responsabile, con questa modalità: alla prima violazione accertata conseguirà la sospensione dell’attività musicale, sia all’interno sia all’esterno del locale, per cinque giorni decorrenti dalla data di contestazione o notifica della sanzione. Alla seconda violazione accertata conseguirà il divieto di attività musicale, all’interno e all’esterno del locale, per 20 giorni decorrenti dalla data di contestazione o notifica della sanzione.

L’organo di polizia accertatore intimerà a vista la cessazione dell’attività musicale. In caso di inottemperanza, il Comando della Polizia Municipale adotterà ed eseguirà un apposito provvedimento dotato dei caratteri di esecutorietà. L’inottemperanza a quest’ultimo provvedimento comporterà la chiusura dell’esercizio per dieci giorni, salva la sospensione della licenza per due mesi in caso di ripetuta inosservanza dei provvedimenti adottati dalla Polizia Municipale. Con ordinanza-ingiunzione sarà disposta la confisca amministrativa delle cose utilizzate per commettere la violazione e sarà disposta la confisca delle cose che ne sono il prodotto – sempre che appartengano a una delle persone a cui è ingiunto il pagamento – qualora la ditta interessata non abbia ottemperato nei termini di legge al pagamento della sanzione pecuniaria e all’esecuzione delle sanzioni accessorie. Sono ritenuti responsabili in concorso coloro che commettono la violazione, i responsabili degli esercizi commerciali e/o di somministrazione. L’ordinanza non deroga ad ulteriori limitazioni e restrizioni previste da ogni norma di legge speciale in materia a tutela di Aree protette.

A Nino Barone il Premio letterario nazionale “Maria Fuxa – Città di Alia” [AUDIO]

Nel podcast dell'intervista potrete ascoltare anche "mi chiamanu pueta"
Sono indagate per associazione mafiosa, corruzione, turbativa d’asta, trasferimento fraudolento di valori, ricettazione e autoriciclaggio
Sono due i progetti, uno da 5,5 milioni di euro e l'altro da 8,5 milioni, già presentati dall'Amministrazione comunale nel 2023
La città è nella rosa delle dieci selezionate per celebrare le eccellenze creative nazionali
Tre avvisi da 1,3 milioni per promozione di imprese, associazioni ed Enti locali
Hanno insegnato agli studenti la preparazione di piatti etnici
Incontro domani al Cine Teatro Rivoli con operatori della Seus
Si aggiungono alla serie tematica sul Patrimonio artistico e culturale italiano
Nominati vice rappresentante e referenti per i settori Formazione, Progetti e Giovani

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Il nuovo Museo intitolato a John Woodhouse presentato dal sindaco Grillo
Si va verso il Sold Out per il prossimo 24 aprile, ultimissimi biglietti solo in galleria
Lo spettacolo è inscritto nel cartellone della XVI Rassegna teatrale “Lo Stagnone – scene di uno spettacolo”, organizzata dalla Compagnia teatrale “Sipario”