Erice, il Comune aderisce all’accordo di rete per l’educazione prioritaria

Per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica

Il Comune di Erice, rappresentato dall’assessora con delega alla Pubblica Istruzione e ai Servizi Sociali, Carmela Daidone, ha partecipato ad un incontro negli uffici dell’Ambito territoriale di Trapani dell’Ufficio scolastico regionale, durante il quale è stato sottoscritto dl’Accordo di rete per l’educazione prioritaria.

Comuni e Istituzioni scolastiche della provincia di Trapani puntano a mettere in atto azioni condivise che tengano in considerazione i bisogni dei contesti sociali ad alto rischio di marginalità soprattutto per limitare il fenomeno della dispersione scolastica.

«L’accordo – sottolinea l’assessora Carmela Daidone – prende atto della necessità di una cultura di integrazione nella scuola sempre più orientata a garantire la realizzazione del diritto allo studio per tutti gli alunni. Diverse iniziative saranno armonizzate in un quadro organico che punterà, tra l’altro, a fornire adeguato supporto psico-pedagogico agli studenti che vivono situazioni di disagio e/o difficoltà derivanti da condizioni di fragilità emotiva. Tutto ciò – conclude Daidone – consentirà allo studente di acquisire fiducia nella comunità scolastica e di imparare a chiedere aiuto in caso di necessità, migliorando la propria autostima e raggiungendo migliori risultati scolastici, limitando drasticamente il tasso di assenza».

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Imprese agricole e zootecniche potranno usufruire di deroghe in alcuni ambiti della Politica agricola comune
I Comuni interessati sono Alcamo, Erice, Marsala, Mazara del Vallo e Trapani
Sono i cinque indicati in sede di presentazione della candidatura e delle liste a sostegno di Quinci
Hanno ricevuto dal sindaco degli che dimostrano una straordinaria capacità di empatia, azioni di solidarietà e buone pratiche
Protagonista dell’esibizione sarà il gruppo musicale al quale partecipano persone di età diversa che vanno dai bambini di 8 anni agli adulti di 60 anni, e da migranti di età compresa tra i 16 e i 26 anni

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Uno strumento per avvicinare il pubblico, specie quello giovanile, alla conoscenza del Museo
Tre giorni all'insegna della cultura del mar, della musica e della gastronomia
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile