Erice, antenna in via Cosenza sotto la lente d’ingrandimento

Abitanti firmano una petizione: l'antenna, che ancora non è stata attivata, è stata contestata dai consiglieri comunali Piero Spina (opposizione) e Mariagrazia Passalacqua e Pietro Vultaggio (maggioranza)

Grande polemica sta animando il quartiere di Casa Santa a Erice, dove un gestore di telefonia mobile ha installato un’antenna alta più di 7 metri e mezzo su un palazzo in via Cosenza. L’antenna, che ancora non è stata attivata, è stata contestata dai consiglieri comunali Piero Spina (opposizione) e Mariagrazia Passalacqua e Pietro Vultaggio (maggioranza), nonché da 250 abitanti della zona tra la via Manzoni e la via Cosenza, che hanno già sottoscritto una petizione. La petizione chiede all’amministrazione comunale di revocare l’autorizzazione concessa alla ditta che ha collocato l’antenna, poiché ritenuta contraria al Regolamento edilizio comunale e potenzialmente dannosa per la salute dei cittadini e l’ambiente.

L’amministrazione comunale ha dichiarato al Giornale di Sicilia di voler valutare la situazione affidandosi all’avvocato Vittorio Fiasconaro per un parere legale, che verrà comunicato alla collettività a breve. Tuttavia, l’ingegnere Pietro Barbera, uno dei promotori della petizione, ritiene che l’antenna debba essere rimossa perché deturpa il decoro urbano, essendo visibile dalla via Manzoni, e perché la zona è altamente residenziale e turistica. Inoltre, l’antenna si trova vicino a importanti luoghi di cura e scuole pubbliche, e non si sa se siano stati condotti studi preliminari sulla quantità di emissioni che possono determinarsi dall’istallazione dell’antenna in sovrapposizione alle altre emissioni delle altre antenne presenti nella zona.

In sintesi, la questione dell’antenna in via Cosenza è diventata un problema serio per l’amministrazione comunale, che dovrà prendere una decisione in merito dopo aver esaminato il parere legale dell’avvocato Fiasconaro. Tuttavia, la petizione dei cittadini e le preoccupazioni espresse dalla comunità locale rendono evidente che la questione dell’antenna è diventata una questione di grande interesse pubblico, che richiede una soluzione tempestiva e adeguata.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La storica Biblioteca diventa interattiva e accessibile a tutti grazie all'introduzione di tecnologie digitali all'avanguardia
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale