Emergenza sbarchi a Pantelleria, riunione tra la prefetta Cocuzza, vertici dell’Immigrazione e Forze dell’ordine

Istituzioni impegnate a garantire assistenza e rapido trasferimento per la quarantena fuori dall'isola

Garantire il rispetto e la dignità dei migranti e, allo stesso tempo, assicurare sicurezza e tutela della salute dei residenti e dei turisti presenti sull’isola.

Questo il tema dell’incontro svoltosi ieri a Pantelleria, nell’aula breefing del Distaccamento Aeroportuale dell’Aeronautica Militare, alla presenza del capo del Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno, prefetto Michele Di Bari, e della direttrice centrale per l’Immigrazione, prefetta Michela Lattarulo, tra la prefetta di Trapani, Filippina Cocuzza, il sindaco Vincenzo Campo, il questore di Trapani Salvatore
La Rosa, rappresentanti delle altre Forze dell’Ordine, della Capitaneria di Porto, del Comando ROAN Guardia di Finanza, della Sanità locale e delle associazioni di volontariato “Misericordia” e “Dare un sorriso”, sul tema della gestione del fenomeno degli sbarchi sull’isola.

Al centro del confronto, le ulteriori misure da adottare per garantire il rapido trasferimento dei migranti che, dopo lo sbarco sull’isola, devono rispettare il previsto periodo di quarantena in centri sulla terraferma o sulle “navi quarantena”, oltre che per assicurare la permanenza in sicurezza sull’isola di queste persone nel periodo che precede il loro trasferimento.

Come si ricorderà, nel fine settimana di ferragosto, si erano verificati diversi arrivi di migranti, oltre 200, ma “le criticità – dicono dalla Prefettura – sono state già superate con il trasferimento in altre strutture”, alleggerendo così la situazione del centro di prima accoglienza allestito nell’ex caserma “Barone” dell’Esercito.

Il prefetto Di Bari, nell’evidenziare l’attenzione del ministro dell’Interno alle problematiche relative agli sbarchi a Pantelleria, ha ribadito che “il fenomeno migratorio richiede un approccio sinergico e multidisciplinare e la necessità di fare sistema”, facendo riferimento, in particolare, sia ai profili di natura sanitaria, data l’emergenza Covid in corso, sia all’adeguata assistenza e accoglienza da garantire ai migranti che sbarcano in modo autonomo sull’isola, sia all’esigenza di garantire il loro rapido trasferimento.

La prefetta di Trapani, Filippina Cocuzza ha ribadito il massimo impegno dell’Amministrazione dell’Interno per venire incontro alle esigenze rappresentate dal territorio, assicurato da tutte le diverse componenti istituzionali interessate dal fenomeno, innanzitutto favorendo il veloce trasferimento dei migranti fuori dall’isola, come sta avvenendo in questi giorni.

Il sindaco di Pantelleria, Vincenzo Campo, ha evidenziato la necessità di assicurare una più rafforzata vigilanza, anche per evitare di creare allarme sociale nella comunità dell’isola che, in questo periodo, è incrementata dalla presenza dei turisti.

I rappresentanti delle associazioni di volontariato presenti hanno confermato la loro disponibilità a prestare soccorso e assistenza ai migranti presso il centro dove sono ospitati, con particolare attenzione ai soggetti vulnerabili come donne e bambini.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La storica Biblioteca diventa interattiva e accessibile a tutti grazie all'introduzione di tecnologie digitali all'avanguardia
"Un anno fa l'annuncio del ripristino delle risorse finanziarie e della necessità di avviare una nuova procedura di gara, ma nulla si è mosso"
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali
Il militare si trovava, libero dal servizio, in un centro commerciale a Milazzo, nel Messinese
La cerimonia di professione solenne il 28 giugno alle 17 nella chiesa di Santa Maria di Gesù
Promosso dalla coop sociale Badia Grande in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il 10 ottobre scorso il Consiglio comunale aveva deciso il conferimento accogliendo la proposta della Giunta
Presentato progetto per l'installazione di ulteriori telecamere per la sorveglianza del territorio
È la seconda unità del genere della Compagnia di navigazione
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia