Emergenza rifiuti, più di 80 Comuni siciliani non sanno dove portare la spazzatura

La Trapani Servizi ha comunicato che al momento non può ricevere la quota di rifiuti indifferenziati dei Comuni per problemi legati alla mancata ricezione di secco residuo nella discarica di riferimento di Gela

Sarà emergenza rifiuti se la situazione non cambia. Disagi in mezza Sicilia riguardanti la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati: la Trapani Servizi ha comunicato che al momento non può ricevere la quota di rifiuti indifferenziati dei Comuni per problemi legati alla mancata ricezione di secco residuo nella discarica di riferimento di Gela.

“Le specifiche problematiche legate da un lato alle non conformità sollevate in fase di ricezione nell’impianto di discarica a Gela – afferma il vicepresidente della SRR Trapani Nord Ninni Romano – e dall’altro alle relative attività di trattamento poste in essere all’interno dell’impianto di contrada Belvedere a Trapani, non possono ad oggi ripercuotersi negativamente sui Comuni che effettuano le attività di raccolta né essere trattate e definite a livello di ambito infra provinciale”.
Ottantacinque Comune siciliani, infatti, fanno transitare dai macchinari della Trapani Servizi la propria spazzatura. Nel dettaglio: i Comuni della SRR Trapani Nord e Sud, quelli di Palermo Area Metropolitana, Est e Ovest, Agrigento Est e Ovest e Messina.

Questo problema, ovviamente, non potrà risolversi senza l’intervento dell’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità.
Tutti i Comuni si stanno organizzando in modo differente: oggi tutto regolare nel territorio di Trapani ma già di domani la raccolta dell’indifferenziato si fermerà salvo novità in questi giorni.

A Marsala la delicata situazione è stata attentamente esaminata e per tempo dall’Amministrazione comunale e in primo luogo dal sindaco Massimo Grillo e dall’Assessore all’Ambiente Michele Milazzo. “E’ un problema assai grave – precisano i due amministratori lilibetani – . Grazie a una azione preventiva continueremo a garantire per l’intera settimana ai nostri cittadini lo smaltimento del secco con il solito sistema del porta a porta”.

Ad Alcamo, oggi e sabato 18 febbraio non deve essere esposto il secco residuo per quanto riguarda le utenze non domestiche; mercoledì 15 febbraio non deve essere esposto il secco residuo per le utenze domestiche della zona azzurra; giovedì 16 febbraio per le utenze domestiche della zona verde.

A Castellammare del Golfo non saranno raccolti i pannolini nelle giornate previste (lunedì mercoledì e sabato) che pertanto non dovranno essere esposti. Inoltre, giovedì 16 febbraio non sarà effettuata la raccolta dei rifiuti indifferenziati che non devono essere esposti al di fuori delle abitazioni. Prosegue invece regolarmente la raccolta di tutti gli altri tipi di rifiuti differenziati.

“Purtroppo torna a presentarsi in tutta la provincia il problema della difficoltà del conferimento dei rifiuti, in particolare indifferenziati – affermano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore all’Ambiente Antonio Senia – . Ci auguriamo che il problema non si protragga”.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"