lunedì, Marzo 4, 2024

Egadi, Liberty Lines cancella aliscafo: le proteste da Levanzo

Risacca a Favignana ma non a Levanzo, la ditta cancella la tratta: le proteste

Non è partito, questa mattina, l’aliscafo che collega Trapani e le Egadi alle 6.50 e alle 7.30. A Favignana, infatti, è troppa la risacca ma a Levanzo, secondo quello che dichiara una lettrice di Trapanisi.it che ci ha contattato, il meteo era buono.

“È una vergogna che si ripete. Capisco che a Favignana non è possibile attraccare ma non capisco perché la ditta che lavora in monopolio non possa ugualmente effettuare la corsa per noi che siamo a Levanzo. Le condizioni meteomarine di questa mattina erano buone e il solo fatto di non fare lo scalo a Favignana ha portato alla cancellazione di tutta la tratta. Guardate voi stessi: questa foto l’ho realizzata questa mattina presto”.

La situazione si è sbloccata alle 10.20 con il primo aliscafo che è entrato nel porto dell’isola più piccola delle Egadi. “Paradossalmente, quando siamo partiti – aggiunge – le condizioni erano peggiori rispetto le ore 7. È uno schifo”.

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Andrà alla prestigiosa internazionale grazie al suo Freestyle nel Livello A Senior
La pronuncia del giudice di pace di Trapani sull'episodio dello scorso 15 giugno,
Più di 45 atleti provenienti da tutta la Sicilia hanno partecipato al raduno della Federazione Italiana Rugby che si è svolto a Trapani

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Decisiva la difesa dei granata: partita combattuta con Piacenza che vende cara la pelle
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»
L'installazione delle attrezzature è stata finanziata al Comune di Petrosino con fondi del PNRR
Conclusa l'udienza preliminare al Tribunale di Trapani