Egadi: altro che “continuità territoriale”, nuovo anno, nuovi problemi [AUDIO]

Col vicesindaco Vito Vaccaro torniamo a parlare dei problemi causati dai nuovi orari degli aliscafi in vigore dal 1 gennaio 2023

Col vicesindaco, assessore ai trasporti del Comune delle Egadi Vito Vaccaro torniamo a parlare delle difficoltà che tutti gli abitanti dell’arcipelago dovranno affrontare per raggiungere Trapani e Marsala con gli aliscafi della Liberty Lines a causa dei nuovi orari che entreranno in vigore dal 1 gennaio 2023. Per Ascoltare schiaccia PLAY:

Con questo comunicato stampa l’Amministrazione Comunale Egadina aveva denunciato il problema :
Favignana, 28 dicembre 2022 : Il Comune di Favignana – Isole Egadi contrario ai tagli delle corse dei collegamenti con mezzi veloci dal 1 gennaio 2023. Il sindaco Forgione e il vicesindaco Vaccaro: «Nelle prossime ore, ci auguriamo che giungano risposte nella direzione da noi auspicata».
«Malgrado le diverse note di dissenso degli ultimi mesi sulla nuova rimodulazione degli orari dei mezzi veloci per le Isole Egadi, la società di navigazione Liberty Lines, di concerto con l’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità della Regione Siciliana, dal 1 gennaio 2023 farà entrare in vigore il piano dei nuovi orari previsto nell’ultimo bando. Tutto ciò comporterà alcuni tagli di corse rispetto alle attuali che, da tanti anni, rappresentano un consolidato sistema di servizio trasporti invernale per e da il nostro arcipelago. Nei giorni scorsi , l’Amministrazione comunale ha scritto all’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità della Regione Siciliana, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e alla società Liberty Lines, chiedendo che “vista l’impossibilità di rimodulare un orario che garantisca tutte le esigenze degli isolani, dei lavoratori pendolari ecc. per i collegamenti con le isole di Favignana, Levanzo e Marettimo, non si condivideva la programmazione del nuovo orario invernale (bassa e media stagione) così come rimodulato”. Pur apprezzando l’iniziativa della compagnia di navigazione di cercare di “adattare” una nuova proposta a seguito dell’incomprensibile taglio ministeriale delle linee di orario invernale, riteniamo tale impostazione non confacente alle esigenze della comunità delle isole Egadi. Un rammarico ulteriore, considerando che tutti gli ultimi incontri avuti tra i sindaci delle Isole di Sicilia e le massime istituzioni regionali e nazionali facevano ben sperare in un esito diverso. A pochi giorni dall’entrata in vigore dei nuovi orari, si rimane delusi per una mancanza di attenzione verso il fondamentale principio del “diritto alla mobilità” che gli isolani rivendicano, garantiti da sempre attraverso i cosiddetti “servizi essenziali” principalmente nel periodo invernale. Si chiede, pertanto, di ritornare all’assetto attualmente in vigore. A tutto ciò, si aggiunge una totale incertezza sui costi dei nuovi abbonamenti per i lavoratori pendolari e alla mancata operatività della proposta lanciata dal presidente della Regione Siciliana Renato Schifani il 25 novembre scorso, di equiparare il biglietto tariffa “residenti” ai lavoratori, insegnanti, sanitari, forze dell’ordine, nativi, proprietari di casa ecc. Nelle prossime ore, ci auguriamo che giungano risposte nella direzione da noi auspicata, altrimenti non resta altro che la mobilitazione della popolazione di Favignana, Levanzo e Marettimo».
IL SINDACO FRANCESCO FORGIONE
L’ASSESSORE AI TRASPORTI VITO VACCARO

Questa è invece la nota trasmessa in merito dal Consiglio Comunale:
Comunicato Stampa

Favignana – Isole Egadi, 29/12/2022
anche il consiglio comunale del Comune di Favignana- Isole Egadi interviene  sulle criticità trasporti dei  mezzi veloci dei nuovi orari 2023.
Il gruppo di maggioranza composto dai consiglieri Aloia, Armetta,  Bannino, Canino, Galuppo, Vaccaro e dall’indipendente Salerno,  ha diramato una nota: 
Dal 1^ gennaio 2023 entrerà in vigore il piano dei nuovi orari per i mezzi di trasporto veloci da e per le isole Egadi.
Nonostante le proposte maturate in sede di commissione trasporti al fine di garantire i servizi essenziali a favore di studenti, lavoratori pubblici, residenti, cittadini con necessità di carattere sanitario ecc , tutto ciò non in linea con le reali esigenze della comunità egadina.
Ancora oggi dopo ulteriori proteste , le competenti autorità, con ulteriori ed incomprensibili tagli rimangono ciechi di fronte al concetto della “continuità territoriale”…
I consiglieri firmatari esprimono il più totale disappunto sull’assetto logistico dei trasporti marittimi che entreranno a breve in vigore.
Chiedono, nell’immediatezza:
-la rimodulazione degli orari della totalità dei trasporti marittimi regionali e statali in aderenza alle reali esigenze ..
– il ripristino dei benefici sul prezzo dei biglietti per le categorie già note ( lavoratori pendolari, forze dell’ordine , pubblico impiego ecc) con un adeguato sistema di abbonamento con scadenza annuale;
– un ulteriore incontro fra amministrazione locale e autorità regionali e Statali al fine di chiarire in maniera definitiva il significato del concetto di continuità territoriale.

Questa,invece, è la nota di questa mattina:
IN MERITO ALLA SITUAZIONE DEI NUOVI ORARI MEZZI VELOCI PER LE ISOLE EGADI:
Passare per chi non ha lottato abbastanza per scongiurare l’entrata in vigore  dei nuovi orari dal primo Gennaio 2023 non mi va proprio giù.
Abbiamo  interloquito in più incontri istituzionali e inviato diverse  note ufficiali scritte.  In tutte le occasioni  si è sempre  ribadito il concetto che gli orari invernali da Trapani o Marsala per le Isole Egadi NON dovevano subire NESSUNA  MODIFICA.
Sempre abbiamo avuto garanzie positive. Sia  dall’allora assessore regionale Infrastrutture e Mobilità Marco Falcone (oggi assessore regionale  all’Economia ), sempre presenti i dirigenti dell’assessorato, Dott. Bellomo e Dott.ssa Piazza (ancora oggi dirigenti  dello stesso Assessorato). Abbiamo sempre  avuto le rassicurazioni  da parte dell’allora Presidente della regione siciliana On. Nello Musumeci (oggi Ministro della Protezione Civile e Politiche del Mare).
Da qualche mese ci ritroviamo con un nuovo governo regionale, Presidente Renato Schifani e Assessore Infrastrutture e Mobilità Alessandro Arico’,  che –  malgrado avere ribadito che nulla si modificava per le Isole  di Sicilia ed avere avuto le stesse garanzie, ci ritroviamo in queste ore  a dovere assistere ad un tira e molla estenuante.
A Favignana, le azioni di protesta “pacifica” dei cittadini del 25 ottobre 2022,   avevano gridato un concetto chiaro: il “diritto alla mobilità” e alla “continuità territoriale”.
In questo giorno, ultimo lavorativo dell’anno 2022, attendiamo una risposta positiva. Fino all’ultimo momento fiduciosi
CHIEDIAMO
– che non entrino in vigore i nuovi orari dal primo Gennaio 2023;
– il ripristino della linea ministeriale;
–  che vengano effettuati dalla Liberty Lines “normali” abbonamenti per i pendolari (non con tariffe esagerate), almeno una proroga della tariffa attuale  fino alle risposte della regione;
– che il Presidente Schifani mantenga quanto affermato sia per i non tagli alle linee che per  la riduzione tariffaria (equiparandola ai residenti) per i lavoratori pendolari, dipendenti pubblici , forze dell’ordine , insegnanti, personale della sanità, nativi , proprietari di casa ecc.
Io oggi sono nella sede comunale a Favignana in Piazza Europa e attendo risposte.
Buon Anno a tutti .
Vito Vaccaro
Vice Sindaco Comune di Favignana- Isole Egadi.

Tranchida: l’acqua arriva nonostante l’Enel e il “cortocircuito amministrativo” [AUDIO]

"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
Presente il sottosegretario all'Interno Emanuele Prisco
Intervento stanotte di un elicottero HH139B dell’82° Centro SAR di Trapani
Venerdì 26 luglio alle ore 19 si terrà la Santa Messa e alle ore 21 una serata memorial con video, musica e testimonianze nel campetto parrocchiale
Nato da una open call agli artisti, il cartellone di Selinunte, che accompagnerà l’estate per oltre due mesi, accoglie il primo spettacolo della rassegna Teatri di Pietra giovedì 25 luglio alle 21:30
I biglietti potranno essere ritirati presso la sede Avis in via Casa Bianca n. 34, con un'offerta minima € 10,00
Ospite della prima serata sarà Gianrico Carofiglio, scrittore e magistrato italiano, noto per i suoi romanzi gialli e legal thriller

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
I consiglieri comunali controbattono le dichiarazioni del sindaco Forgione
Eletto il Consiglio d’Amministrazione per il triennio 2024-2027
Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Nicola Lamia spiega perchè l'opposizione ha abbandonato l'Aula Consiliare
L'amministrazione comunale ha illustrato lo stato di avanzamento dei Piani che confluiranno nel PUG