Egadi, al via le consultazioni per la procedura di Valutazione Ambientale del PRG

Il sindaco Forgione: "Dopo decenni di attesa ci avviamo alla conclusione dell'iter"

Con la pubblicazione sui siti web istituzionali del Comune di Favignana e della Regione Siciliana e l’avvio delle consultazioni per la procedura di Valutazione Ambientale Strategica, si avvia a conclusione l’iter del Piano regolatore generale delle Isole Egadi.

“Questo è un momento importante – dice il sindaco Francesco Forgione – per la nostra comunità, per i cittadini, per la tutela dell’ambiente e del territorio e anche per lo sviluppo delle attività produttive e imprenditoriali del nostro arcipelago. Dopo decenni di attesa ci avviamo finalmente verso la conclusione dell’iter del Piano regolare generale. La consultazione durerà quarantacinque giorni. Trascorso questo termine saranno ripristinate tutte le norme di salvaguardia per il territorio e l’ambiente”.

Tutta la documentazione riguardante il Piano regolatore generale è liberamente consultabile sul sito web del Comune e sul portale Valutazione Ambientali della Regione Siciliana.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
L'oggetto era sulla battigia della spiaggia sotto le Mura di Tramontana
In collaborazione con le associazioni MareVivo e A.S.D. Misilese
Lunga maratona di voci e musica al Parco archeologico

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”
Andava in giro di notte con un monopattino elettrico
In vista della Settimana Sociale dei cattolici italiani e delle prossime elezioni europee
Possono accedere al beneficio le cantine sociali costituite in forma cooperativa