Dopo l’arresto, sospeso dall’Ordine il medico di Matteo Messina Denaro

La sospensione è prevista dalla legge sulla base della misura cautelare a cui è stato sottoposto

L’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Trapani, appresa la notizia dell’arresto di Alfonso Tumbarello, ha adottato, stamane, i provvedimenti previsti per legge nei confronti di iscritti sottoposti a misure cautelari restrittive di libertà personale”. Lo rende noto il presidente Vito Barraco.
Attualmente, quindi, Tumbarello risulta sospeso ope legis, in base alla misura cautelare a cui è stato sottoposto. L’Ordine rende noto anche che darà corso ad un procedimento disciplinare nei suoi confronti.

“Rimaniamo in attesa – prosegue Barraco – di conoscere l’esito della vicenda giudiziaria, confidando nell’accurato e delicato lavoro della Magistratura e su cui riponiamo massima fiducia”.

“Già nelle settimane scorse – precisa il presidente dell’Ordine dei Medici di Trapani – avevamo audito i due medici indagati, Tumbarello e Zerilli, malgrado non abbiamo mai ricevuto ufficiale comunicazione da parte degli organi inquirenti e giudicanti. È di tutta evidenza, comunque, che il provvedimento adottato nei confronti del dottor Tumbarello necessita, da parte dell’Ordine dei Medici, della giusta cautela fino a quando le risultanze investigative e giudiziarie non saranno meglio definite ed inquadrate”.

“Per quanto riguarda il dottor Filippo Zerilli, del quale – afferma Barraco – apprezziamo la trasparenza che si evince dalla nota stampa diffusa dallo stesso in autonomia – continua Barraco – questo Ordine ha preso atto delle spiegazioni fornite in fase di audizione e, anche in questo caso non avendo ricevuto né solleciti né dispositivi ufficiali da parte degli organi inquirenti, non può che attenersi a quelle regole di deontologia e rispetto etico proprie del Giuramento di Ippocrate a cui ogni medico fa riferimento svolgendo la sua professione”.

“L’Ordine dei Medici della provincia di Trapani rimane in ogni caso vigile ed attento – conclude il presidente – per garantire non solo la trasparenza del proprio modus operandi ma anche il rispetto delle basilari norme di comportamento etico e morale di ogni suo singolo iscritto, fermo restando che non rappresenta né un organo inquirente, né giudicante. Compito, questo, che attiene ad altri Organi dello Stato ai quali ci rimettiamo, come abbiamo sempre fatto, per le opportune misure da intraprendere”.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica