Don’t Touch: il progetto contro la violenza sui minori presentato agli studenti durante l’evento “Oltre i confini”

L’obiettivo di Don’t touch è quello di facilitare l’accesso ai servizi della popolazione migrante

Si è svolto nei locali dell’Istituto “Calvino – Amico” di Trapani la presentazione dell’evento formativo “Oltre i confini: storie e racconti per conoscere l’altro”. “La sinergia tra Enti pubblici e privati è fondamentale per abbattere le barriere e – spiega Nicola Sequenzia, project manager di “Don’t touch” – rendere a tutti gli stessi servizi che vengono erogati alla popolazione residente. L’obiettivo di Don’t touch è proprio questo: facilitare l’accesso ai servizi della popolazione migrante”.

L’evento ha visto come relatori l’onorevole Pietro Bartolo, europarlamentare, medico di Lampedusa, noto per essere stato dal 1992 al 2019 il responsabile delle prime visite ai migranti che sbarcavano sull’isola; la professoressa Annamaria Fantauzzi, dell’Università di Torino, etnopsicologa e presidente dell’associazione onlus Prati-Care e il dottor Antonio Sparaco, responsabile del Servizio di Salute Globale dell’Asp di Trapani e coordinatore del progetto I CARE.

“Don’t Touch”, finanziato alla cooperativa sociale Badia Grande dal Ministero dell’Interno, è un progetto sperimentale di governance dei servizi rivolti all’utenza straniera. Avviato un anno fa in partenariato con il Consorzio Universitario Unisom e l’Asp di Trapani, il progetto prevede il potenziamento dei servizi già esistenti e la sperimentazione di nuovi.

“Grazie all’Asp di Trapani – ha spiegato Sequenzia – stiamo creando una procedura operativa standard per l’emersione e la presa in carico di vittime o potenziali vittime di violenza sperimentando all’interno dei centri di accoglienza, grazie ai laboratori svolti dalle nostre equipe multidisciplinari, delle modalità operative. La supervisione tecnica dell’Asp ci darà la validazione di questa procedura, per far sì che sia riconosciuta e noi proveremo a diffonderla a tutti coloro che operano nel settore dell’immigrazione e nel sociale. L’obiettivo – ha aggiunto il project manager – è di fare in modo che restino delle linee guida anche dopo la fine di “Dont’touch”, perché l’immigrazione non è più un’emergenza ma un fenomeno mondiale. A tal proposito, sempre in sinergia con l’Asp stiamo lavorando a un protocollo per dare supporto ai bambini che provengono dall’Ucraina, per aiutarli ad affrontare i traumi della guerra”.

Nell’ambito del progetto “Don’t touch, sono stati aperti tre sportelli antiviolenza nelle province di Trapani, Agrigento e Palermo al cui interno operano un’assistente sociale, uno psicologo, un operatore legale e un mediatore culturale. Inoltre, è stato avviato un corso di alta formazione realizzato dal Consorzio Universitario Unisom, in collaborazione con Dipartimento di Scienze Psicologiche dell’Università di Palermo, a cui partecipano duecento cinquanta tra operatori pubblici e privati.

“I nostri destinatari diretti – ha precisato Nicola Sequenzia – sono gli operatori pubblici e privati che si occupano d’immigrazione.  Attraverso questo corso stiamo fornendo gli strumenti necessari per livellare le loro competenze, per fare in modo che non deleghino qualcun altro a intervenire, per garantire un intervento tempestivo a chi ne ha bisogno. Stiamo lavorando sulla sensibilizzazione del fenomeno. A breve attiveremo una unità mobile itinerante, avvieremo un’app multilingue e un portale dedicato. Infine mi fa piacere sottolineare – ha concluso Sequenzia – che alla rete territoriale hanno già aderito circa sessantacinque Enti tra pubblici e privati che hanno sottoscritto una strategia d’intervento comune di fronte a casi di vittime o potenziali vittime di violenza”.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Interventi tra Castellammare del Golfo e San Vito Lo Capo
Iniziativa di McDonald’s con il Comune di Trapani, Gruppo Scout Trapani 1 e Accademia Trapani
Nel tratto che attraversa la frazione di Purgatorio
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello
SI è concluso l'apposito corso di formazione attivato dalla Protezione civile regionale con altri Enti

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
I granata potrebbero mettere a segno una storica tripletta
Riprese le proposte che il deputato regionale Safina aveva presentato all'Ars
Prevista l'organizzazione di incontri con cadenza periodica alla Torre di Ligny
La strada provinciale Valderice - Erice, parte del tracciato di gara, fino al bivio di Martogna, sarà chiusa al traffico dalle 7:30 alle 15:30
Gli eventi prenderanno il via il 10 luglio e si concluderanno il 28 agosto, tutti con inizio alle ore 21:30
Ventuno milioni per le famiglie siciliane per gli affitti del 2022