“Diversamente… Mare”, nasce il progetto dedicato ai soggetti considerati ad alto rischio di emarginazione sociale

L'obiettivo è di poter permettere a tutti i più giovani, dai 3 ai 16 anni, senza alcun limite, fisico, mentale o economico, l’approccio alla nautica

Un percorso riabilitativo ed educativo dedicato a soggetti considerati ad alto rischio di emarginazione sociale in una fascia di età compresa tra i 3 e i 16 anni. Nasce il progetto “Diversamente… Mare”.

Nel corso degli anni tra i progetti riabilitativi si è notato come la pratica motonautica servisse a stimolare ed esaltare le doti dei singoli nell’ambito del disagio fisico psichico e sociale, dimostrandosi una valida alternativa. Nel caso della motonautica si va ben oltre la semplice partecipazione a una routine quotidiana, e il coinvolgimento emozionale, la gratificazione e il senso di autostima vengono senz’altro amplificati.

Il progetto organizzato dalla ASD Aquatika e in collaborazione con Aba Insieme, che si svolgerà dal 30 agosto al 2 settembre dalle ore 15:00 alle ore 19:00 presso il Lido Balneare (Ex Tre Torri) presso Marausa Lido ha due diverse finalità: la prevenzione primaria, come atto propedeutico a prevenire e rimuovere cause di disagio giovanile, come disadattamento ed emarginazione, soprattutto nella popolazione con condizioni economiche disagiate. E, infine, la prevenzione secondaria, pensata per limitare le conseguenze fisiche e sociali di alcune patologie disabilitanti, permettendo soggetti interessati, di praticare in piena libertà e autonomia attività sportive. Così facendo si rafforzano non solo le funzioni residuali, ma aiutano anche a utilizzare le funzioni alternative, attivando tutte quelle misure di ordine sociale e psicologiche atte a minimizzare gli handicap dei soggetti.

Attraverso un lavoro di gruppo in cui abili e diversamente abili si ritroveranno a lavorare insieme, realizzando un’effettiva integrazione, il progetto “Diversamente… Mare” vuole permettere a tutti e senza alcun limite, fisico, mentale o economico, l’approccio alla nautica, che in prospettiva possa tracciare un percorso innovativo.

Gli obiettivi preposti e da perseguire sono quelli di: favorire la socializzazione, offrendo opportunità di relazioni e aggregazione; favorire la tolleranza, cooperazione e partecipazione; favorire un migliore stato di benessere avvicinando universi singoli e diversi; sviluppare autostima ed autonomia verso gli altri. La riabilitazione, la conoscenza del proprio corpo e del proprio equilibrio; la possibilità di governare un’imbarcazione con un minimo sforzo e l’aumento dell’integrazione sociale.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La storica Biblioteca diventa interattiva e accessibile a tutti grazie all'introduzione di tecnologie digitali all'avanguardia
"Un anno fa l'annuncio del ripristino delle risorse finanziarie e della necessità di avviare una nuova procedura di gara, ma nulla si è mosso"
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali
Il militare si trovava, libero dal servizio, in un centro commerciale a Milazzo, nel Messinese
La cerimonia di professione solenne il 28 giugno alle 17 nella chiesa di Santa Maria di Gesù
Promosso dalla coop sociale Badia Grande in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il 10 ottobre scorso il Consiglio comunale aveva deciso il conferimento accogliendo la proposta della Giunta
Presentato progetto per l'installazione di ulteriori telecamere per la sorveglianza del territorio
È la seconda unità del genere della Compagnia di navigazione
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia