Discoteche e Covid, si riparte. DJ Vince: “C’è tanta voglia di festa ma in sicurezza”

Il mondo della notte è stato fermato per tanto tempo, con il Carnevale può ufficialmente ripartire

La data cerchiata in rosso per gli amanti delle discoteche e la vita notturna è finalmente arrivato, il mondo della notte è pronto a ripartire in sicurezza e la provincia di Trapani comincia a muoversi. Tanti sono stati i mesi di chiusura e locali, dj, barman, assistenti alla sicurezza e tante altre persone sono rimaste ferme. “Per troppo tempo ci siamo sentiti abbandonati da parte delle istituzioni – spiega DJ Vince, al secolo Vincenzo Aleo che è anche uno degli organizzatori di serate disco in provincia – , il mondo della notte è stato il settore più penalizzato e colpito dalle chiusure dovute al Covid-19. Inoltre, è stato preso di mira e non ha avuto delle regole sicure e stabili: per mesi siamo andanti avanti senza una prospettiva e le sensazioni vissute sono state molto brutte”.

La maggior parte degli imprenditori scalda i motori e sta già promuovendo le serate del prossimo weekend, ma il malcontento è tanto. Per fortuna il Governo non ha dato lo stop e quindi si può finalmente ripartire. “La riapertura, finalmente, delle discoteche – aggiunge DJ Vince – ha portato grande entusiasmo, c’è tanta voglia di fare feste e di tornare a ballare. Tutto ciò, però, deve essere in sicurezza: è quello che abbiamo sempre chiesto in questi mesi. Abbiamo chiesto di non chiudere le attività ma di avere dei protocolli di sicurezza chiari e tangibili. Vogliamo rispettare le regole: chiudere la discoteca non comporta solo l’annullamento di una serata ma è un lavoro di mesi di tantissime persone che si sono trovati completamente senza poter far nulla”.

Le riaperture sono riservate a chi ha il super Green pass, quindi vaccinato o guarito dal Covid-19, e sarebbero vincolate a una capienza all’interno del 50% (75% all’esterno ma in inverno è abbastanza raro vedere un locale non al chiuso). Mascherine in tutti i luoghi del locale tranne che in pista, cosa che per molti gestori ha poco senso. Gli occhi di chi organizza è ovviamente indirizzato verso il weekend di Carnevale (dal 24 febbraio a Martedì Grasso, l’1 marzo). “Il Carnevale è il primo grande evento che permetterà a chi vuole divertirsi e svagarsi di ballare. Per noi lavoratori – afferma DJ Vince -, è come se fosse il nostro Capodanno. Si riparte e il Carnevale rappresenta una rinascita per i locali notturni. La speranza è quella che, da adesso in poi, con delle regole ben stabilite ci lascino lavorare e portare avanti i nostri progetti creativi. La speranza è che sia il via libera per essere sereni”.

Tra i progetti futuri c’è quello di avere una “normalità” in estate. “La continuità, nel nostro lavoro – conclude il disc jockey -, è fondamentale e poterla avere nella stagione estiva sarebbe molto importante. Che possa essere una estate serena, piena di eventi, di divertimento e di balli. Sempre in sicurezza, ovviamente”.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
Direttiva a Comuni e gestori del sevizio idrico per assicurare erogazione idrica prioritaria
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"