sabato, Febbraio 24, 2024

Disabilità e mascherine: “Non capisco cosa mi dicono”, i disagi di un non udente per la vaccinazione anti Covid

Le normali mascherine impediscono di leggere il labiale e di capire cosa dice l'interlocutore

Tra i tanti cittadini che in questo periodo di pandemia si sono recati presso un punto vaccinale, a Trapani e nel resto della provincia, per ottenere la somministrazione del vaccino anti covid ci sono anche quelli che si trovano in condizioni particolari di salute o sono portatori di una disabilità.

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la mail giunta alla nostra redazione con la quale si segnala una problematica sperimentata personalmente dal mittente ma che va oltre il disagio soggettivo, augurandoci che l’Asp di Trapani – a cui “giriamo” il messaggio – voglia prendere in considerazione la vicenda e, se possibile, trovare il modo di risolvere la criticità segnalata.

“Nell’interesse dei tanti audiolesi che esistono anche a Trapani, mi preme segnalare – scrive il nostro lettore – una carenza organizzativa nei presidi sanitari per la vaccinazione.
Sono un 71 enne affetto da varie patologie, tra cui una ipoacusia gravissima bilaterale, con inefficienza totale sul padiglione destro (ove è stato applicato impianto cocleare) ed un residuo uditivo, in quello sinistro, con la scarsa efficienza che si aggira al 10 per cento.

Malgrado siano trascorsi due anni dall’inizio della pandemia, sembra che non siano stati sufficienti per organizzare un servizio decente in favore dei non udenti, consentendo autonomia ed inclusione.
Chi si è vaccinato sa che c’è un modulario da riempire, che il sanitario preposto all’esame della documentazione formula una serie di domande e gli organizzatori del servizio dovrebbero conoscere le difficoltà che genera, in casi come il mio, l’uso della mascherina normale.

Basterebbe poco – sottolinea il cittadino – per rendere la vita facile ad un intera categoria di non udenti, vista l’esistenza di mascherine con visiera trasparente che notiamo nelle corsie ospedaliere o, alla bisogna, l’uso di un pannello in plexigass parafiato che tuteli il sanitario da eventuale contaminazione. La stragrande maggioranza dei non udenti si aiuta per comprendere, con la “lettura” del labiale e la tradizionale mascherina lo impedisce: quindi è come pretendere che un disabile deambuli senza sedia a rotelle o altro ausilio.

Ho fatto le prime due dosi nella sede di San Michele a Trapani e l’ultima in via Salemi lo scorso 1 febbraio notando il perdurare della carenza e dovendo financo sopportare che una dottoressa si indisponesse fino al punto di stendere la mano ed oscillarla dal basso in alto, come a significare: VADA VIA. Un gesto poco intelligente, la mano – commenta ironicamente il nostro lettore – poteva azionaria in modo diverso come per dire CIAO o, meglio ancora, avvicinandola alla mascherina per un simbolico ed affettuoso bacio.
Vorrei precisare in ultimo che questa lagnanza non è una supplichevole richiesta ma la segnalazione di un diritto che va garantito. Ciò che mi è accaduto – conclude – è anche il disconoscimento di leggi che riguardano l’abbattimento delle barriere, non solo architettoniche, e l’inclusione dei disabili”.

Baskin, lo sport inclusivo e i panathleti trapanesi [AUDIO]

Intervista ad Alessandro Aiello prima della seduta di allenamento alla palestra della scuola Pagoto dove giocano a Baskin gli atleti e gli istruttori del Granata Basket Club

Trapani, buona la seconda

Quattro gol contro il Fulgatore. L'analisi di Francesco Rinaudo
Si era allontanato in auto dalla sua abitazione mercoledì scorso
"In assenza di interventi a sostegno dei Comuni da parte della Regione Siciliana, inevitabile,l'aumento della Tari”
"Le mie dimissioni sarebbero una fuga immotivata, forse anche un’ammissione velata di colpevolezza"
Intervista ad Alessandro Aiello prima della seduta di allenamento alla palestra della scuola Pagoto dove giocano a Baskin gli atleti e gli istruttori del Granata Basket Club

Lucca Comics & Games: un luogo per il dialogo e le differenze

314.220 biglietti venduti, più di 700 espositori, centinaia di ospiti da tutto il mondo

L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 5]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande
Coach Daniele Parente ha rilasciato una lunga intervista dove ha parlato anche di calcio e della città
Il progetto prevede la posa di un moderno manto erboso artificiale in erba sintetica
Per l'arbitro della sezione di Gallarate non sarà la prima volta al Provinciale
Scavone, Virga e Volpe partiranno per Pescara accompagnate dalla coach Valentina Incandela
La nazionale sudamericana ha vinto contro la Colombia, ma l'ala granata non ha giocato

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

“Dottore, ho l’ansia sociale? Perché non riesco a parlare in pubblico o a dire...

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Le apparecchiature sono state ripristinate e il servizio è nuovamente funzionante
I tagliandi possono essere acquistati online o al botteghino dello stadio Romeo Galli
Non si hanno sue notizie da ieri
Raccolte 2.545 sacche grazie a 1.861 associati

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Mangiar sano

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re