Disabilità: arriva l’assistenza socio-sanitaria nel Distretto Socio Sanitario D50

L'obiettivo è garantire livelli di assistenza socio-sanitaria che non sostituiscano le prestazioni sanitarie, ma piuttosto le integrino

Disabili gravi: arrivano in fondi nel comprensorio trapanese. Il Distretto Socio Sanitario D50 che comprende nove Comuni del comprensorio (Trapani, Erice, Valderice, Paceco, Custonaci, Misiliscemi, San Vito lo Capo, Buseto Palizzolo, Favignana) con Trapani come capofila, ha avviato, infatti, la procedura per erogare prestazioni di assistenza socio-sanitaria a favore delle persone con disabilità grave (in base all’articolo 3 comma 3 della Legge 104/92).

Le prestazioni sono finanziate con fondi provenienti dal Fondo Nazionale per l’Assistenza (FNA) dello Stato e della Regione, destinati a minori e maggiorenni con disabilità grave. L’obiettivo è garantire livelli di assistenza socio-sanitaria che non sostituiscano le prestazioni sanitarie, ma piuttosto le integrino. Questo servizio mira a supportare le persone con disabilità grave affinché possano ottenere piena integrazione scolastica, lavorativa, sociale e familiare.

L’Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM) dell’ASP di Trapani, insieme alle famiglie e ai servizi sociali, svilupperà un progetto di vita in base all’articolo 14 della Legge 328/2000, al fine di assicurare il benessere della persona disabile. Inoltre, verrà creato un patto di servizio per garantire un supporto completo e adeguato al disabile, considerando tutti i livelli di supporto già forniti.

Particolare enfasi verrà posta sulla creazione di un Progetto Individuale che consenta di considerare la persona disabile non come semplice fruitore di servizi isolati e talvolta sovrapposti, ma come destinatario di servizi integrati e adattati alle sue reali esigenze, interessi e potenzialità.

Questo percorso di supporto lungo tutta la vita permetterà alle istituzioni socio-sanitarie di strutturare meglio le programmazioni territoriali e gli interventi finanziari provenienti da fondi statali, regionali e comunali.

Il sindaco del Comune di Trapani, Giacomo Tranchida, capofila del Distretto Socio Sanitario 50, e l’assessore alle Politiche del Distretto, Giuseppe Virzi, esprimono grande soddisfazione per il lavoro svolto dall’Ufficio Unico Intercomunale e dalla direzione della Coordinatrice, Marilena Cricchio. Questi sforzi hanno portato alla coordinazione di incontri iniziali con l’U.O. PUA/UVM dell’ASP Trapani, guidato dal Vito Barbera. L’obiettivo è la strutturazione delle azioni da intraprendere una volta chiusi i termini per la presentazione delle richieste, comprese le valutazioni e la creazione dei Progetti Individuali.

A Nino Barone il Premio letterario nazionale “Maria Fuxa – Città di Alia” [AUDIO]

Nel podcast dell'intervista potrete ascoltare anche "mi chiamanu pueta"
Sono indagate per associazione mafiosa, corruzione, turbativa d’asta, trasferimento fraudolento di valori, ricettazione e autoriciclaggio
Sono due i progetti, uno da 5,5 milioni di euro e l'altro da 8,5 milioni, già presentati dall'Amministrazione comunale nel 2023
La città è nella rosa delle dieci selezionate per celebrare le eccellenze creative nazionali
Tre avvisi da 1,3 milioni per promozione di imprese, associazioni ed Enti locali
Hanno insegnato agli studenti la preparazione di piatti etnici
Incontro domani al Cine Teatro Rivoli con operatori della Seus
Si aggiungono alla serie tematica sul Patrimonio artistico e culturale italiano
Nominati vice rappresentante e referenti per i settori Formazione, Progetti e Giovani

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Il nuovo Museo intitolato a John Woodhouse presentato dal sindaco Grillo
Si va verso il Sold Out per il prossimo 24 aprile, ultimissimi biglietti solo in galleria
Lo spettacolo è inscritto nel cartellone della XVI Rassegna teatrale “Lo Stagnone – scene di uno spettacolo”, organizzata dalla Compagnia teatrale “Sipario”