Diga Trinità, sindaci del Trapanese sollecitano soluzioni per salvare la stagione irrigua

"Non possiamo più tollerare la superficialità con cui in questi mesi si sono sottovalutate le criticità già sollevate"

A seguito della grave situazione idrica della diga Trinità che rischia di mettere in ginocchio l’agricoltura locale, i sindaci di Campobello di Mazara, Castelvetrano, Marsala, Mazara del Vallo, Petrosino e Salemi chiedono in una nota alla Regione Siciliana ad adottare misure immediate per assicurare lo svolgimento della stagione irrigua e proteggere l’agricoltura locale.

“Da quanto appreso nel corso del tavolo tecnico convocato all’assessorato Agricoltura dal commissario alla siccità Dario Cartabellotta il 26 marzo e dall’audizione in commissione IV all’ARS il 27 marzo – si legge nel comunicato diffuso alla stampa – registriamo il grave stato di inerzia da parte della Regione Siciliana e dal Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti, quali enti gestore della diga Trinità. Siamo tutti ben consapevoli delle criticità che l’infrastruttura presenta, ma solo pochi mesi fa, con la buona volontà e l’impegno di tutti, si era riusciti ad avere in deroga la possibilità di aumentare a 63,7 metri la quota di invaso e di potere invasare anche quei pochi milioni di metri cubi che hanno permesso di salvare, anche se solo parzialmente, la stagione irrigua 2023″.

A fronte delle indicazioni date dal Ministero delle Infrastrutture lo scorso anno – sottolineano i sindaci – nulla è stato fatto ad oggi dal Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti. Siamo di fronte al paradosso di una Regione Siciliana che, da un lato, dichiara lo stato di calamità per la gravissima crisi idrica, dall’altro lato lascia colpevolmente sversare in mare anche quella poca acqua che potrebbe permettere agli agricoltori del comprensorio di poter irrigare nei mesi estivi. L’impossibilità di potere procedere con l’irrigazione nella imminente stagione estiva comporterebbe per l’intero comprensorio non una ulteriore riduzione delle rese e dei relativi redditi, ma l’irrimediabile danneggiamento dei vigneti e degli uliveti e il collasso di diverse aziende agricole con gravissime conseguenze socio economiche per l’intero territorio”.

Si chiede alla Regione Siciliana di agire con estrema urgenza per “effettuare azioni che possano consentire, come fatto lo scorso anno, di ottenere a strettissimo giro tutta la documentazione necessaria (di cui più volte ha rimandato l’acquisizione) in modo da richiedere l’autorizzazione per alzare le paratie e di avviare con urgenza le azioni necessarie per ripulire il fondo della diga dai fanghi e dalle sabbie.

“Con queste operazioni – affermano i sindaci – si potrebbero raccogliere, sempre nella speranza che arrivino nuove precipitazioni nelle prossime settimane, quelle quantità di acqua per salvare almeno la stagione irrigua 2024 e far sopravvivere un comprensorio ormai allo stremo. Non possiamo più tollerare la superficialità con cui in questi mesi si sono sottovalutate le criticità già sollevate dalle autorità competenti e si chiede all’ente gestore di mettere immediatamente in atto quanto necessario per superare con pragmatismo e senso della realtà la grave e drammatica crisi in cui versa un intero territorio e la comunità che lo abita”.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Potrà accedere agli impianti solo 10 minuti prima dell'inizio e dovrà uscire non oltre i 10 minuti dal termine delle partite
Il 47enne è rimasto schiacciato da un camion
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
I curatori, Marco di Capua, Giordano Bruno Guerri e Pasquale Lettieri, presenteranno i capolavori esposti
Ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2026
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente
"Bisogna diffidare da queste promozioni. Non esistono formule magiche, nessuno regala nulla"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola