Diga Trinità, sindaci del Trapanese sollecitano soluzioni per salvare la stagione irrigua

"Non possiamo più tollerare la superficialità con cui in questi mesi si sono sottovalutate le criticità già sollevate"

A seguito della grave situazione idrica della diga Trinità che rischia di mettere in ginocchio l’agricoltura locale, i sindaci di Campobello di Mazara, Castelvetrano, Marsala, Mazara del Vallo, Petrosino e Salemi chiedono in una nota alla Regione Siciliana ad adottare misure immediate per assicurare lo svolgimento della stagione irrigua e proteggere l’agricoltura locale.

“Da quanto appreso nel corso del tavolo tecnico convocato all’assessorato Agricoltura dal commissario alla siccità Dario Cartabellotta il 26 marzo e dall’audizione in commissione IV all’ARS il 27 marzo – si legge nel comunicato diffuso alla stampa – registriamo il grave stato di inerzia da parte della Regione Siciliana e dal Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti, quali enti gestore della diga Trinità. Siamo tutti ben consapevoli delle criticità che l’infrastruttura presenta, ma solo pochi mesi fa, con la buona volontà e l’impegno di tutti, si era riusciti ad avere in deroga la possibilità di aumentare a 63,7 metri la quota di invaso e di potere invasare anche quei pochi milioni di metri cubi che hanno permesso di salvare, anche se solo parzialmente, la stagione irrigua 2023″.

A fronte delle indicazioni date dal Ministero delle Infrastrutture lo scorso anno – sottolineano i sindaci – nulla è stato fatto ad oggi dal Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti. Siamo di fronte al paradosso di una Regione Siciliana che, da un lato, dichiara lo stato di calamità per la gravissima crisi idrica, dall’altro lato lascia colpevolmente sversare in mare anche quella poca acqua che potrebbe permettere agli agricoltori del comprensorio di poter irrigare nei mesi estivi. L’impossibilità di potere procedere con l’irrigazione nella imminente stagione estiva comporterebbe per l’intero comprensorio non una ulteriore riduzione delle rese e dei relativi redditi, ma l’irrimediabile danneggiamento dei vigneti e degli uliveti e il collasso di diverse aziende agricole con gravissime conseguenze socio economiche per l’intero territorio”.

Si chiede alla Regione Siciliana di agire con estrema urgenza per “effettuare azioni che possano consentire, come fatto lo scorso anno, di ottenere a strettissimo giro tutta la documentazione necessaria (di cui più volte ha rimandato l’acquisizione) in modo da richiedere l’autorizzazione per alzare le paratie e di avviare con urgenza le azioni necessarie per ripulire il fondo della diga dai fanghi e dalle sabbie.

“Con queste operazioni – affermano i sindaci – si potrebbero raccogliere, sempre nella speranza che arrivino nuove precipitazioni nelle prossime settimane, quelle quantità di acqua per salvare almeno la stagione irrigua 2024 e far sopravvivere un comprensorio ormai allo stremo. Non possiamo più tollerare la superficialità con cui in questi mesi si sono sottovalutate le criticità già sollevate dalle autorità competenti e si chiede all’ente gestore di mettere immediatamente in atto quanto necessario per superare con pragmatismo e senso della realtà la grave e drammatica crisi in cui versa un intero territorio e la comunità che lo abita”.

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
È stato trovato in possesso di circa 50 grammi di marijuana
"Confronto con i gruppi politici sulla seconda metà del mandato”
"Obiettivo prioritario quello di arrestare l'esodo dei giovani siciliani verso il Settentrione"
Destinati dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali alla Sicilia per il Piano di attuazione locale
A fare gli onori di casa, il comandante di Reggimento, colonnello Michelangelo Genchi
Il tecnico granata ha evidenziato come sia necessario restare concentrati sugli altri obiettivi
Il deputato regionale trapanese esorta il centrodestra al governo regionale alla revisione dei quattro milioni in più rispetto al 2023 destinati alle scuole paritarie
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde
A partire dalle 10:30 si terrà un momento di incontro con l’amministrazione e le famiglie riceveranno sia la pergamena ricordo che la chiave simbolo della Giornata della Gentilezza